Ominide 1043 punti

La Cattedrale di Chartres


La Cattedrale di Chartres sorse in un luogo sacro fin dai tempi dei celti, sede in età carolingia di un santuario in cui si venerava una reliquia della Vergine, poi ricostruito in età romanica. La facciata rettangolare è serrata fra due alte torri percorse verticalmente da robusti contrafforti e divise in piani con finestre; entrambe terminano con due guglie aguzze, che, concluse in periodi diversi, hanno aspetto differenti: quella di destra, piu antica, appare più sobria e geometrica, mentre quella di sinistra, alleggerita da archi e pinnacoli, appartiene già alla fase del Gotico flamboyant. La parte centrale della facciata si articola in tre livelli: in basso si aprono tre grandi portali a cui corrispondono, al secondo livello, altrettanti finestroni ad arco acuto; il terzo livello è interamente occupato dal monumentale rosone sormontato da un loggiato cieco con statue su cui poggia un piccolo timpano. I fianchi hanno un aspetto austero e geometrico: sono ritmati dal sistema degli archi rampanti, formati da due porzioni di arco sovrapposte che scavalcano le navate laterali e poggiano direttamente sui contrafforti perimetrali, connessi da una balaustra ad arcatelle. L’abside è monumentale, tipicamente gotica, con grandi archi rampanti liberi che ingabbiano il deambulatorio e le cappelle. La pianta, a croce latina a tre navate, con transetto poco sporgente e posto a metà del corpo centrale, dimostra la tendenza del Gotico ad accentuare la parte absidale delle chiese. Le navate laterali continuano nel transetto e nel deambulatorio, creando un percorso perimetrale ininterrotto attorno al corpo principale, come nelle chiese di pellegrinaggio. L’interno si presenta grandioso e solenne: ogni elemento porta all’ascesi e alla contemplazione. L’alzato è strutturato su tre ordini: le arcate acute che inquadrano le campate, lo stretto loggiato del triforio e il cleristorio dalle alte monofore ogivali binate e sormontate da piccoli rosoni lobati. I pilastri sono a fascio, di due tipi alternati: un fusto cilindrico a cui sono addossate quattro colonne ottagonali e un fusto ottagonale con colonne cilindriche. Le campate della navata centrale, alte 40 metri, sono rettangolari e divise in quattro vele da nervature trasversali che partono dai capitelli dei pilastri e si riuniscono nelle chiavi di volta scolpite.
Registrati via email