JePolla di JePolla
Ominide 54 punti

Basilica di Santa Maria Assunta Torcello

La basilica di Santa Maria Assunta, a Torcello, è il più importante edificio religioso dell'isola. La sua costruzione risale al 1008 e lo stile architettonico è quello denominato “veneto - bizantino”.
La planimetria è tipica delle costruzioni paleocristiane: tre navate terminanti ciascuna con un' abside. Sono separate tra loro da una fila di nove colonne. Il presbiterio, che prende la navata centrale, è diviso da questa mediante l'iconostasi.
La basilica è costruita in muratura ed esternamente possiamo notare che le navate laterali sono più basse di quella centrale poiché il tetto è a spiovente. Si possono inoltre osservare molti archi a tutto tondo murati.
Internamente invece la basilica è molto ricca di decorazioni. L'anti - facciata è interamente occupata da il mosaico del Giudizio Universale. Questo è suddiviso in cinque livelli e abbondante è l'uso dell'oro, colore di fondo della rappresentazione, tipico dello stile bizantino.

Livello 1: la fascia presso il tetto, raffigura Gesù in croce accanto al quale troviamo Maria e Giovanni.
Livello 2: discesa del Cristo nel Limbo, accompagnato dagli arcangeli Gabriele e Michele.
Livello 3: Cristo con Maria, Giovanni il Battista e gli Apostoli.
Livello 4: rappresenta la preparazione del trono per il Giudizio e gli Angeli suonano le trombe.
Livello 5: la parte centrale è occupata dalla raffigurazione dell'Arcangelo Michele e dal Diavolo che pesano le anime con la bilancia. Ai lati di questo, vengono rappresentati il Paradiso (a sinistra) e l'Inferno (a destra). Nella parte ancora più inferiore di questa fascia, sopra il portale d'entrata principale, si ha la Vergine situata in un arco a tutto sesto.
Proseguendo verso il presbiterio, ai nostri lati sono poste le file di colonne di marmo greco con capitello corinzio composito. Si arriva successivamente all'iconostasi di sei colonne con capitello composito (escluse la seconda e la quinta che hanno il doppio capitello – pulvino). Al di sopra di queste è situata una serie di tredici icone lignee raffiguranti gli Apostoli e al centro la Madonna con il Bambino. Salendo i tre gradini al centro dell'iconostasi, si entra nel presbiterio riservato ai sacerdoti, dove troviamo l'altare. Alle spalle di questo, un altro mosaico occupa l'abside maggiore semicircolare. Esso rappresenta, sempre su sfondo auureo:
- Annunciazione (Arcangelo a sinistra – Vergine a destra);
- Vergine con il Bambino che occupa proprio la parte dell'abside;
- i dodici Apostoli;
- sant’ Eliodoro.
L'intero mosaico è stato risistemato tra il 1500 e il 1750.
Anche le navate laterali sono decorate. Sulle pareti sono poste delle raffigurazioni in semplici e piccoli quadri della Passione di Cristo o di Santi. Le absidi invece contengono un altare in quella di sinistra, e un mosaico quella di destra. Quest ultimo raffigura: sulla volta quattro angeli che raccolgono l'anello mistico; nella parte frontale Gesù tra gli Arcangeli; nella fascia inferiore Ambrogio, Martino, Agostino e Gregorio. L'abside ha subito però un rifacimento nel 1750 circa.
La pavimentazione dell'intera basilica è di marmi policromi posti in modo da creare motivi geometrici. Nella navata centrale i disegni assumono forme ancora più complesse. Lo strato di pavimento sul quale si cammina è stato steso sopra uno strato più antico, composto da tessere molto più piccole.

Registrati via email