Genius 4929 punti

Architettura paleocristiana

Dove e quando si sviluppa
Nel periodo tra la fine dell’impero Romano e l’inizio del medioevo.
L’impero romano si scinde in due:occidente e oriente.L’impero d’oriente prosegue la sua strada senza particolari problemi,la sua capitale è Costantinopoli ed è un impero solido.
I problemi sono per l’impero d’occidente,perché le continue calate dei barbari dal nord lo indebolirono progressivamente.Per motivi di sicurezza si decide di trasformare la capitale in altre località,prima viene istallata a Milano,che però non va bene perché è in pianura ed è subito prima delle alpi,quindi strada + corta x i barbari che da nord assalivano l’impero.Per questo si trasferisce a Ravenna che è una città molto ricca,circondata da terreno paludoso, se non si conoscevano le uniche vie di accesso alla città si rischiava di annegare nel fango.Ravenna era vicino al mare ma non sul mare ed era collegata da un porto dove vi era un centro abitato chiamato CLASSE,che consentiva un collegamento/rapporti con la parte orientale.La capitale dura pochi anni che sono sufficienti perché si sviluppi questo tipo di architettura, che ha il suo sviluppo prima nella città di roma poi anche ravenna che è l’unica città che ne conserva ancora.

L’architettura paleocristiana è applicata x la costruzione di edifici religiosi ed in particolare x le basiliche oppure un altro edificio con questo stile è mausolei.Gli edifici hanno delle caratteristiche molto importanti sia all’esterno che all’interno,riflettono una concezione religiosa e filosofica dell’epoca, infatti quello che si pensava era questo:coloro che professano la religione dovevano avere questo tipo di requisiti:aspetto fisico esteriore x niente appariscente,molto semplice,indipendentemente dal livello sociale.perché non deve oste nere la sua ricchezza,non deve essere legato alle cose materiali ma spirituali.per questo l’aspetto esteriore degli edifici deve essere semplice e lineare.(laterizi,mattoni a vista).
Mentre all’esterno doveva essere appariscente e ricco di decorazioni.Si utilizzava il mosaico (tradizione orientale)
L’uso di questi due materiali oltre alla concezione dell’epoca a dato un classico vantaggio di resistere nel tempo e quindi di conservarsi a lungo.Il mosaico a differenza di altre tecniche costruttive siccome utilizzavano elementi che non si consumavano hanno permesso di arrivarci.Le decorazioni del mosaico erano fatte di tessere che potevano essere:in vetro,pietre naturali,a volte anche in metallo. Per ottenere il colore oro si utilizzavano i metalli.La bsilica ed i mausolei sono realizzati a croce greca o a pianta centrale.Dentro le basiliche si vede un elemento decorativo realizzato insieme al capitello delle colonne chiamato pulvino.Che ha due funzioni:
1 Appoggiare la struttura
2 Maggiore superficie sulle quali mettere le decorazioni esterne.

Si evita di dare effetti prospettici ed in particolare la figura umana è sempre rappresentata frontalmente e sono volutamente prive di volume (no spessore). Per avere il volume il qualche caso x avere il volume le tessere del mosaico venivano messe su piani diversi.
Differenza tra anima e corpo.
Gli edifici più importanti sono:
la basilica di S.Appolinare nuovo in Classe e due mausolei:Di Galla Placida e Di teodorico.

Registrati via email