Rc98 di Rc98
Ominide 21 punti

Mirone di Eleutere fu il rappresentante più significativo e celebre dell'ultima fase dell'età severa, che apre all'età classica. le sue opere più importanti sono note solo attraverso copie in marmo dell'originale in bronzo, eseguite in età ellenistica o romana; ma anche da descrizioni letterarie di scrittori come Plinio il Vecchio. Il suo capolavoro è il discobolo, di cui sono pervenute solo alcune copie; la più integra ed importante è quella conservata nel museo nazionale romano.
Mirone fissa l'attimo di stasi che precede la rotazione del corpo e il lancio del disco. Si percepisce un equilibrio dinamico della figura nella tensione della muscolatura, rivelato da uno schema compositivo di duplice lettura. è facile individuare a tal riguardo due ampie curve contrapposte nella figura dell'atleta: la prima, data dal braccio destro sollevato nel tenere il disco, che continua nella linea delle spalle, proseguendo nel braccio sinistro appoggiato al ginocchio destro per completarsi con la tibia sinistra; l'altra, formata dal torace lievemente in torsione e dal femore destro. Il corpo raccoglie tutto il peso sul piede destro saldamente posato; mentre il sinistro è sollevato a bilanciare la spinta: dal basso è possibile individuare una serie sovrapposta di triangoli, formati dagli archi e dal dorso e lascia intuire una compressione atletica della figura che precede il lancio imminente, secondo un effetto-molla. Mirone concepisce la statua sul modello di un bassorilievo, che ne evidenzia lo studio compositivo, prima descritto, anche nella combinazione di vedute frontali (testa e parzialmente il busto) e laterali(gli arti). Quest'ultimo aspetto costituisce ancora un legame con la precedente tradizione. Si ammira, tuttavia, la perfetta verosomiglianza anatomica nel modellato dei muscoli e dei tendini, nonché nelle coerenti proporzioni, che testimoniano l'apertura all'età classica. La testa è configurata in un solido essenziale compatto, animato nei capelli da un leggero gioco chiaroscurale: il volto esprime concentrazione, necessaria per coordinare in modo razionale il movimento atletico.

Registrati via email