MiCo9 di MiCo9
Erectus 1005 punti

I tirannicidi

Fra gli scultori attivi tra il 480 e il 450 a.C. ricoprirono un ruolo importante Crizio e Nesiote. Il loro più importante complesso scultoreo fu l'opera intitolata I tirannicidi datata il 477-476 a.C. I protagonisti di questa storia di vendetta sono Armodio e Aristogitone, noti per avere tentato di uccidere il tiranno Ippia e per aver massacrato suo fratello Ipparco, poiché probabilmente Ippia aveva molestato Armodio. In questa raffigurazione si vedono entrambi i tirannicidi nel momento dell'attentato a Ipparco. Il più maturo, Aristogitone, tiene col braccio sinistro proteso in avanti un mantello ed una spada, nascondendo Armodio che è colto nell'atto di colpire con un pugnale stretto sulla mano destra il tiranno. L'opera rivela una sensibilità modernissima, caratterizzata da una forte tensione psicologica, una vigilata impetuosità ed una compattezza delle fisionomie nei volti imperturbabili.

Registrati via email