blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Bronzi di Riace (2) scaricato 12 volte

I Bronzi di Riace


Nel 1972 nel mar Ionio presso Riace, in Calabria, furono rinvenute due statue in bronzo dall’origine incerta: probabilmente erano state predate in Grecia da una grande città o da un santuario e trasportate via mare verso Roma. I bronzi raffigurano due guerrieri nudi, in origine armati di lancia, impugnata nella mano destra, e scudo, sostenuto dal braccio sinistro piegato. La ponderazione simile, le proporzioni analoghe delle singole parti del corpo e la tecnica identica di fusione a cera persa dimostrano che i bronzi appartenevano ad un unico gruppo statuario. Tuttavia sono individuabili alcune differenze: uno è un uomo maturo, con la barba folta, il capo scoperto,i lunghi capelli pettinati in ciocche ondulate, la bocca che mostra i denti d’argento, in contrasto con il rame usato per le labbra; l’altro, più anziano e meno energico, ha il torso più arretrato, la testa più inclinata in avanti,i capelli più corti e indossava l’elmo, ora perduto, sopra una sorta di berretto di feltro. Le due statue, attribuite alla fase conclusiva dello stile severo, anticipano anche soluzioni di età classica, soprattutto nella resa realistica della muscolatura: è quindi probabile che siano state eseguite fra il 460 e il 450 a.C. da maestri dello stile severo oppure da un maestro classico agli esordi.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email