L'arte egizia

Negli egizi c'era un'istanza di razionalità; scolpivano come vedevano il mondo, un mondo cubico. L'uso della prospettiva nasce dal bisogno di raffigurare le cose quali appaiono, distribuite su piani e spazi diversi. Questa preocupazione era assente nell'artista antico, che raffigurava gli oggetti a prescindere dalla loro collocazione nello spazio.
Quando eravamo più piccoli, disegnavamo una casa con poche righe verticali e orizzontali. Crescendo abbiamo imparato a usare la prospettiva degli oggetti. Così disegnavano gli egizii.
L'arte funeraria era diversa da quella mesopotanica perchè gli egizi si aspettavano dalla morte una seconda vita più serena, infatti nelle tombe dei faraoni, si usava mettere oggetti d'oro e ornamenti vari, che avrebbero potuto essere utili nella seconda vita.

Registrati via email