ami! di ami!
Genius 2634 punti

La città di Sparta.

La fondazione e il territorio!
La città di Sparta venne fondata dai Dori nella valle del fiume Eurota in Laconia,dove c'era la città di Lacedemone. Con la fondazione di Sparta il territorio venne diviso in parti uguali,chiamati lotti. I lotti venivano assegnati a ognuno dei Spartiati,delle parti più grandi di terra invece venivano dati al re e ai suoi funzionari. Gli Spartiati hanno sempre creduto che le prime leggi erano state fatte dal loro legislatore, Licurgo,ma in realtà le leggi erano state fatte molto tempo fa.

Spartiati,Iloti e Perieci.
Sparta era divisa in 3 gradi sociali:gli spartiati,gli Iloti e i perieci.
Gli Spartiati erano i cittadini a pieno titolo,avevano diritti politici e di proprietà. Gli Spartiati non erano uomini semplici,erano quelli più ricchi ed era Spartiati solo se discendevano da quest'ultimi.

Gli Iloti invece non avevano alcun diritto,erano obbligati a lavorare nei lotti ed erano responsabili di ogni spesa del loro padrone. Dovevano combattere nella fanteria leggera ed erano anche le vittime di un gioco feroce dei Spartiati.
I Perieci avevano una certa autonomia e godevano dei diritti civili. Il loro unico obbligo era quello di combattere in guerra come fanti.
(La civiltà spartana si basò sempre sull'esaltazione delle virtù guerriere ed era una società chiusa che si limitava alla conservazione e alla difesa della status quo.

Le istituzione politiche.
In alto alla società spartana all'inizio c'erano 2 re,i quali avevano tutto il potere. Un po' di tempo dopo questo potere non era più solo dei re ma furono affiancati da 3 organi istituzionali: l'apèlla,la gherusia e gli èfori.
L'apèlla era un assemblea che si svolgeva una sola volta al mese,con la quale si decidevano le questioni che riguardavano la vita e la sicurezza della città e si eleggevano i magistrati.
La gherusìa era il consiglio degli anziani composto dai re e da 28 Spartiati con età superiore ai 60. La gherusìa decideva le questioni che si dovevano discutere dall'apèlla e condannavano chi cometteca dei crimini.
Gli èfori erano 5 magistrati che controllavano i costumi e la disciplina dei cittadini. Successivamente avevano competenza su tutto quello che riguardava la giustizia e a volte sostituivano il re. Gli èfori venivano eletti ogni anni dall'apella e potevano arrestare tutti i magistrati per poi processarli insieme alla gherusìa.

Le conquiste e le alleanze.
Dopo aver conquistato tutta la Laconia gli Spartani estesero il loro dominio sull'isola di Creta e il territorio sud-occidentale del Peloponneso dandoli il nome di Messenia. La prima guerra tra Sparta e Messenia passò alla storia come la prima guerra messenica. La seconda invece iniziò quando i Messeni aiutati dagli Arcadi si ribellarono,ma la guerra finisce con la vincita di Sparta.
Dopo questo fatto gli Spartiati strinsero alleanze con i popoli del Peloponneso(gli Arcadi,l'Argo ecc ). Verso il 500 a.C il Peloponneso era tutto dominato da Sparta con l'eccezione di 2 città; Arfo e Arcaia,che tenerono la loro indipendenza.

La lega del Peloponneso.
Per avvicinarsi di nuove alle vecchie alleanze Sparta fondò la lega di Peloponneso,una lega di carattere militare. Le città che facevano parte di questa lega erano legate da trattati sia con Sparta sia con altre città. Il comando in caso di guerra spettava a Sparta,mentre se dovevano decidere sulle proposte di pace o di guerra andavano a votazione. Successivamente Sparta ottenne il diritto di tenere guarnigioni nelle città alleate e di fare considerare come causa di guerra qualsiasi minaccia portata alla sua sicurezza.

Registrati via email