Ominide 50 punti

La storia di sparta è antica e oscura. E' una città dorica.Sparta è nota ad Omero anche con il nome di Lacedmone. Fondata tra il X e il VIII secolo a.C. la sua struttura sociale si sviluppa attorno al IX e al VI secolo a.C.
La sua struttura sociale è divisa in tre classi: Spartiati, Perieci e Iloti.

Il territorio apparteneva agli spartiati e ognuno ne possedeva un lotto (kleroi) invendibile.
Le rendite del lotto (coltivato da un ilota) fornivano allo spartiato i mezzi per vivere ma anche per fare l'oplita.
Gli spartiati vivevano in comunità fin da piccoli,dovevano solo addestrarsi a combattere. Erano tutti uguali (omoioi).
Si stava assitendo ad una decadenza demografica perchè non tutte le famiglie avevano figli e quindi chi non aveva figli non riceveva il lotto coltivabile e finiva tra gli inferiori.
Gli spartiati avevano il diieto di possedere monete e di commerciare ed erano obbligati a sottoporre l' educazione dei propri figli alla tutela dello stato.Non potevano avere iniziative personali.

Tutto ciò contribuiva a rendere statica e senza via d' uscita la situazione sociale.

I Perieci avevano diritti civili ma non politici. Dovevano allo stato prestazioni obbligatorie ed erano dediti al commercio e all' artigianato.

Gli Iloti erano privi di diritti. Legati ad un solo lotto di terra ed erano servi di proprietà dello stato. Se venivano liberati (poteva farlo solo lo stato) erano chiamati meodamodoi

Registrati via email