Ominide 50 punti

Roma: transazione verso il principato

Nel 29 a.C. si celebro il trionfo di Ottaviano. I romani dopo decenni di guerre, desideravano solo la pace e la tranquillità; e Ottaviano appariva l'unico uomo che poteva garantirle.
Ma Ottaviano voleva diventare di più di un semplice console, il problema era che i romani volevano essere cittadini e non sudditi. Ottaviano doveva quindi modificare la costituzione in modo da diventare l'unico sovrano. Nel 27 a.C. si diede il titolo di augustus che in seguito divenne parte del suo nome. Lasciò la carica di console e si fece dichiarare per legge tribuno della plebe e proconsole, così di fatto poteva decidere tanto della politica di Roma quanto della periferia. Per migliorare il collegamento tra periferia e città, valorizzò il senato, e grazie al princeps senatus votava per primo influenzando il voto degli altri.

Non appena ebbe la sicurezza del potere, diede inizio a una politica volta a realizzare le aspettative di pace. Egli introdusse nuove cariche di governo affidate a funzionari: i prefetti.


    1 Prefetto urbano : per l'amministrazione di Roma
    2 Prefetto dell'annona : provvedere all'approvvigionamento
    3 Prefetto dei vigili : aveva funzione di polizia, controllo notturno, e dei pompieri
    4 Prefetto del pretorio : comandante del quartiere generale del principe

Divise inoltre le province in due categorie: del popolo e quelle imperiali. Le province del popolo erano dette anche senatorie, poiché era il senato che le gestiva; mentre quelle imperiali erano invece controllate del principe attraverso funzionari di sua fiducia. L'Egitto era una provincia a parte, in quanto era considerato possedimento esclusivo del princeps.
Dedico grande attenzione all'esercito. Potenziando il sistema di arruolamento, adottando un reclutamento volontario regolare, permettendo anche di afre carriera nell'esercito, dando vantaggio agli strati meno agiati della popolazione permettendo ai provinciali di diventare cittadini di Roma e dando una appezzamento di terra ai veterani vicino al luogo in cui prestavano servizio.

La sua politica fu dio stampo principalmente liberista, cioè si astenne dall'intervenire nell'economia. Che comunque si sviluppò grazie alla stabilità politica ed a una serie di iniziative quali la costruzione di un'imponente rete stradale e l'organizzazione di un'efficiente sistema postale, la coniazione di nuove monete è per poter pagare i funzionari e l'esercito e l'invenzione di un sistema di monetazione
Stabilendo una moneta d'oro a 25 denarii di argento e a 100 sestertii.

Il numero di nascite era in continuo calo, così per combattere questo fenomeno augusto propose una serie di leggi dette leges iuliae alcine dirette a incrementare le nascite obbligando i cittadini a sposarsi, premiando le famiglie più numerose con del denaro, un'altra diceva che l'adulterio non doveva più essere punito dal paterfamilias ma, considerato un crimine, invece da un tribunale e la pena era l'esilio in un'isola e la confisca di parte dei beni che andavano nelle casse del princeps.

Nella mentalità di augusto ma anche in quella di tutti i romani, la guerra era solo un modo per mantenere la pace, così augusto più di una volta intraprese campagne militari non solo per difendere i confini ma anche per conquistare nuovi territori.
I parti rappresentavano un continuo pericolo che augusto preferì risolvere senza lo scontro armato; e con una complicata azione diplomatica ottenne la restituzione delle insegne prese a Crasso nel 53 a.C. e che l'Armenia, i regni dell'Asia minore di tracia del bosforo e del ponto entrassero nella sfera di controllo dei romani. La preferenza di augusto della diplomazia anziché la guerra diede inizio a una nuova politica estera continuata da molti successori.

Sotto Augusto Roma visse un periodo di benessere psicologico ed economico. Così che fiorirono le arti e le lettere, protette e sostenute da augusto e mecenate.

I Poeti

1 Virgilio: nato nel 71 a.C. venne accolto a Roma nella cerchia di mecenate e dopo aver conquistato notorietà con le Bucoliche e con il poema Georgiche, compose il suo capolavoro l'Eneide, raccontando delle origini di Roma, voleva perfezionarlo ma morì a brindisi il 22 settembre del 19 a.C., augusto comunque ritenendolo di qualità lo fece pubblicare lo stesso.
2 Orazio: nato nel 65 a.C. era diventato amico di bruto e si era ispirato alla filosofia greca che lo aiutava a sopravvivere e a sopportare le avversità.

A partire dall'età di augusto, i ritmi di vita e il modo di guardare al mondo propri della classe dirigente romana subirono una radicale modificazione: i capi dei gruppi familiari, che per secoli avevano affidato il loro prestigio alla capacità di imporsi agli altri, divennero in sostanza dei servitori del principe e il loro successo cominciò a dipendere dalla capacità di intrattenere buoni rapporti con i propri pari.
Il capofamiglia romano, trasformatosi da cittadino in suddito, sentì allora il bisogno di darsi nuove regole di vita, da imporre se stesso. Cercando in famigli le certezze che il mondo esterno non poteva più dargli. Egli si impose quindi di essere fedele alla moglie, di rispettarla, di non considerala più un essere alle sue dipendenze ma la compagna della sua vita. Nacque così all'interno del mondo pagano la uova morale di coppia. Il matrimonio era molto cambiato, ora perché due persone venissero dette sposate non c'era bisogno della celebrazione di antichi riti, bastava che un uomo e una donna dessero via a una convivenza con l'intenzione di essere marito e moglie, se la convivenza veniva a meno, il matrimonio era sciolto. Si affermò la regola che le donne potessero scegliere il proprio tutore. Furono questi gli anni della emancipazione femminile durante i quali a Roma vi furono anche delle donne letterate medici e avvocato.
Il 19 agosto del 14 d.C. a settantasei anni morì augusto. Si racconta che si guardò allo specchio e disse: "se la recita vi è piaciuta, allora applaudite," infatti egli meritava gli applausi, dopo ave riorganizzato lo stato garantito ai romani la pace e dato alla città di Roma che non sarebbe mai più stato eguagliato.

Registrati via email