Ominide 2535 punti

Roma: dalla prima guerra macedonica alla conquista della Spagna

La vittoria su Cartagine, aveva reso Roma padrona di tutto il settore occidentale del Mediterraneo. Nel Mediterraneo orientale resisteva ancora fragile equilibrio tra i tre regni maggiori nati dallo sfaldamento dell’impero di Alessandro magno.Con le guerre macedoniche Roma conquista la Macedonia e la Grecia: l’intervento di Roma nel mediterraneo orientale, fu dettato anche da obbiettivi di difesa ( imperialismo difensivo), per impedire il sorgere e l’affermarsi di una potenza che in futuro avrebbe potuto assalire l’Italia come era accaduto con Annibale. Con la guerra siriaca Roma conquista la Siria e ottiene il regno di Pergamo in eredità da Attalo. Successivamente conquista il Nord Italia, distrugge Cartagine,conquista la Spagna. Scipione tornato ad Itaca celebrò il trionfo: con questo nome si indicava la massima forma di onore concessa ad un comandante vittorioso, per ottenerlo era necessario che egli ricoprisse una magistratura regolare a cui spettava l’imperium, il comando militare, che il nemico vinto fosse straniero e che in battaglia fossero stati uccisi almeno cinquemila avversari.Al termine della conquista dell'intero bacino del Mediterraneo seguirà un periodo di grave crisi economica,socio-politica e militare, dovuto al crollo della piccola proprietà agricola e alla nascita degli equites.

Registrati via email