Genius 13051 punti

La nascita della polis

Nel corso dell’VII secolo a.C. si manifestano due importanti fenomeni strettamente correlati: lo sviluppo dell’agricoltura e un notevole incremento demografico, che determinano la nascita di un gran numero di città autonome, con costumi e ordinamenti politici variegati ma cultura e lingua affini: le POLEIS. La nascita di una nuova economia centrata sull’agricoltura porta con sé anche una rivoluzione “militare”: il vasto territorio delle colture necessita dell’intera collettività, che si organizza in un esercito coeso, costituito da contadini-soldati (gli “opliti”).

La “seconda colonizzazione”
Se da un lato si rafforzava l’urbanizzazione, dall’altra nelle campagne cominciano a crearsi conflitti sociali tra le famiglie aristocratiche e i contadini per il possesso della terra: prende così avvio un processo di colonizzazione di terre oltremare che costituirà per molto tempo una valvola di sfogo per le tensioni interne. Tra VIII e VI secolo a.c. le città greche stabiliscono colonie nell’Italia meridionale e in Sicilia (Magna Grecia), sulle coste francesi e spagnole, in Nordafrica, sull’Egitto e sul mar NERO.

Le tirannidi
La nuova cultura oplitica ha profonde conseguenze: si sviluppa una mentalità egualitaristica, che contribuisce a rafforzare la città, e il potere degli aristocratici viene notevolmente ridimensionato. Tra il VII e il VI secolo a.c., in molte città (Corinto, Mileto, Efeso, Samo, Megara, Sicione, Atene) la soluzione all’instabilità creata dai conflitti tra aristocratici, ceti emergenti (artigiani e commercianti) e contadini e l’instaurazione di tirannidi.

Il mondo comune dei Greci
La frammentazione territoriale, politica e amministrativa del mondo greco non impedisce la formazione di un’unica, forte e influente cultura, basata innanzitutto su una sostanziale unità linguistica, nonostante alcune differenze dialettali. La condivisione dello stesso sistema religioso costituisce un altro elemento fondamentale nella costruzione di questa comune identità, celebrata dalla partecipazione di tutte le città greche a manifestazione rituali e sportive “panelleniche”, tra le quali le olimpiadi.

Registrati via email