Bubi42 di Bubi42
Ominide 66 punti

Gli Ittiti

Gli Ittiti furono un popolo indoeuropeo che si insediò in Anatolia (attuale Turchia) nel II millennio a.C.; la loro capitale era Khattusha (nei pressi di Ankara). La politica dello stato ittita fu per la maggior parte espansionistica e ottenne diverse vittorie, tra cui una anche con l’Egitto di Ramesse II.
Tra i sovrani ittiti, molto importante fu Shuppiluliuma (1370-1340 a.C.) che alla guida del paese conquistò il regno di Mitanni e alcuni regni Siro-Palestinesi.
La lingua parlata dagli Ittiti apparteneva al ceppo indoeuropeo, ma essi adottarono un sistema di scrittura cuneiforme (tipico della Mesopotamia); gli scribi erano soliti scrivere su delle tavolette d’argilla, e proprio queste furono ritrovate dagli studiosi, che decifrandole riuscirono a ricostruire la storia dello stato ittita (non tutte, tuttavia, sono state decifrate, perciò in futuro potrebbero emergere altri particolari sulla loro vita).

Un’altra particolarità di questo stato fu la sua potenza militare: le “tecniche” usate erano il carro da guerra e le armi di ferro. Il carro da guerra era “un’arma” che consisteva in un carro (che trasportava l’auriga e l’arciere) trainato da due cavalli appositamente addestrati. Gli oggetti e le armi in ferro erano invece un’invenzione propria degli Ittiti che si fondava sulla metallurgia del ferro.
Al contrario di quanto avveniva nell’Egitto, il re ittita non era una divinità: poteva tuttavia essere considerato come un sacerdote, e infatti era l’unico a poter sacrificare direttamente, e inoltre era eletto da un’assemblea di capi guerrieri che aveva anche una funzione consultativa all’interno del governo. Re e regina compivano spesso visite ai principali santuari, che servivano a dimostrare il loro potere e la loro presenza sul territorio. Nel XIII secolo a.C. il regno ittita cominciò ad entrare in crisi fino al decadimento definitivo attorno al 1180-1170 a.C.; le cause furono principalmente due:
- la popolazione cominciò a “scomparire” a causa delle guerre, combattute per difendere le frontiere e per tenere sottomesse le popolazioni che si stavano ribellando;
- ci fu una grossa invasione da parte dei cosiddetti “Popoli del Mare” a cui gli Ittiti non resistettero.
Con la scomparsa degli Ittiti si diffuse la tecnica per modellare il ferro ed iniziò così l’età del ferro.

Registrati via email