Mito 72506 punti

GLI ENTI PARASTATALI DELLA RESPUBLICA UNIVERSALE ROMANA

Ci fu un largo sviluppo delle autonomie locali, con la struttura unica di municipium, sorvegliati però dai funzionari del princeps. L’organizzazione dei municipia ricalcava da vicino quella della respublica. La popolazione era costituita dai cives (o municipes) ed eventualmente da incolae, cioè coloro di origo diversa ma residenti nel municipium. Erano soggetti ai munera e ammessi allo ius suffragi. Diversi dai municipia erano i cannabae, comunità autonome formatesi intorno ai luoghi fortificati. Il governo dei municipia era ripartito sempre in comitia, senatus e magistratus. I comitia era l’assemblea dei municipes, (10 unità). Il senatus era formato da 100 persone scelti a titolo vitalizio dai duoviri. Era convocato e presieduto dai magistrati e, fra le sue attribuzioni, c’erano la deliberazione vincolante su tutti gli affari di comune interesse. Le magistrature furono elettive.

Registrati via email