Ominide 2537 punti

Dall’elezione di Nerva all’Impero di Severo Alessandro

Dopo la morte di Domiziano, la successione ereditaria al trono non garantì affatto le capacità di chi era eletto al governo; per questo motivo il sistema dinastico fu sostituito con quello dell’adozione. In quest’ultimo modo fu data la possibilità di scegliere il candidato più adatto, senza escludere i rapporti di parentela. Nel periodo che va dal 96 d.C. vi furono diversi Imperi:
- 96-98 d.C. venne eletto imperatore Nerva con cui si ebbe una continuità nella gestione dell’impero.
- 98-117 d.C. venne eletto imperatore Traiano con cui si ebbe una massima espansione territoriale, buona amministrazione e solidità nell’impero.
- 117-138 d.C. venne eletto imperatore Adriano con cui si ebbe una riorganizzazione e un consolidamento amministrativo, economico, militare e un rafforzamento dei confini

- 138-161 d.C. venne eletto imperatore Antonino Pio che confermò la politica di Adriano
- 161-180 d.C. venne eletto imperatore Marco Aurelio che portò avanti una politica saggia e autorevole, unita alla difesa dei confini dalle incursioni; si presentarono anche problemi più complessi.
- 180-192 d.C. venne eletto imperatore Commodo che si rivelò incapace di governare e di gestire la cosa pubblica
- 193-211 d.C. venne eletto imperatore Settimio Severo che compì varie imprese militari, accentuò l’assolutismo e l’aspetto militaristico dell’Impero
- 211-217 d.C. venne eletto imperatore Caracalla che concesse la cittadinanza a tutti gli abitanti dell’impero e combattè i Parti
- 218-222 d.C. venne eletto imperatore Elagabalo che compì stravaganza e follie fino a portarlo alla morte
- 222-235 d.C. venne eletto imperatore Severo Alessandro con cui si ebbe un risanamento dell’economia e un ristabilimento dei rapporti con il senato.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email