Ominide 90 punti

Diocleziano era un soldato dalmata di umilissime origini, che riuscì a ripristinare l'ordine nell'impero e a difendere i confini. E imperatore dal 284 d.C al 305 d.C e fu inoltre autore di alcune riforme che rinnovarono completamente lo stato romano, tra cui:
- riformò l'esercito diminuìendo il numero dei soldati di ogni legione, aumentò il numero delle legioni, divise le truppe di frontiera da quelle interne.
- riforma costituzionale con la terarchia.
- riforma fiscale; obbligando ogni cittadino a pagare le tasse.
- riformò la società;o gni figlio fu costretto a svolgere lo stesso lavoro del padre, perchè doveva appunto pagare le stesse tasse che a sua volta pagava il padre, quindi c'era una struttura sociale rigida.
L'economia era invece molto debole e in crisi, i prezzi salivano e c'era una grande inflazione. Così Deocleziano emanò l'editto dei prezzi, con cui fissò che alcuni prodotti non potevano aumentare di prezzo. Per la religione, vi furono durissime persecuzioni contro i cristiani, bruciò chiese e libri, vietò i riti, e arrestò e condanno a morte chi gli disubbidiva.

Registrati via email