sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Costantino: Elementi Essenziali del suo Regno-

Costantino, figlio di Costanzo Cloro, ottenne il potere con la forza, diventando cesare con Massenzio, figlio di Massimiano.

-Alleanza coi Cristiani-

Egli si allea con i Cristiani, perché molti esponenti prestigiosi (patrizi) appartengono a questa religione, con lo scopo di ampliare il proprio potere. Durante questo periodo il potere religioso si basa su quello politico, infatti colui che ostacola l’autorità del Papa viene considerato “eretico”.

-Espansione dei Germani-

I Germani, verso il 350 d.C., si espandono al fine di difendersi dalla continua pressione degli Unni ed anche per impossessarsi di territori più fertili.
Gli Unni erano disposti in varie tribù e, compiendo i loro spostamenti, assimilavano la cultura di altri popoli, penetrando progressivamente nell’Impero Romano.
Nel 378 d.C. i Visigoti si stanziarono in Tracia, appartenente all’Impero dei Romani. Il loro atteggiamento è brutale a tal punto che l’Imperatore Teodosio intervenne dando vita alla guerra di “Adrianopoli”.

Dopo la sua morte, l’Impero rientra nelle mani dei suoi figli. In seguito l’Impero passa sotto il controllo di generali germanici, che tentano di resistere agli attacchi dei Barbari (con Stilicone, generale germanico).
Nel 410 d.C. Roma venne saccheggiata dai Visigoti e questi fondarono un regno con capitale Tolosa, situata nel Sud della Gallia.
Contemporaneamente gli Unni penetrano nel territorio Romano, popolo con tendenza ad essere nomade.
Secondo la leggenda, nel 452 d.C. il Papa Leone I ferma Attila, re degli Unni, grazie al suo enorme prestigio, che permette la fuga degli Unni dall’Impero di Roma. Secondo la realtà, invece, il Papa Leone I pagò una somma di denaro ad Attila per scacciare gli Unni.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email