Ominide 187 punti

Weber e la sua analisi di Potere

Per lui il potere era nelle relazioni e va studiato innanzitutto nei suoi significati e nelle sue forme di "legittimazione" infatti gli studi di Weber sono molto incentrati su come il potere riesca a legittimarsi creando forme di consenso. Quindi il potere per trovare "obbedienza" deve trovare una forma di legittimazione. Weber ne individua tre tipi "ideali".

-Potere Razionale-Legale, qui la legittimità è garantita dalla razionalità rispetto allo scopo, il potere è legale e quindi razionale ed è quello tipico delle società moderne, ed è legato alla burocrazia, quindi si esplicita con le leggi e le norme che si è obbligati a seguire. Legale sta per diritto di comando. Un esempio "ideale" nel quale si esplicita questo tipo di potere è quello delle società moderne. Questa forma di potere permette anche di avere forme di meritocrazia. Ovviamente sempre parlando in maniera "ideale" ha i suoi contro, cioè visto che si esplica con norme e leggi e il suo "braccio armato" è la burocrazia, c’è il rischio di essere tutti catalogati, di avere poco spazio personale e che il potere e le sue forme si esplicitino in maniera troppo "formale" senza tenere conto del fattore umano.

-Potere Tradizionale, legittima nella tradizione il proprio potere (la successione ereditaria). E' tipico delle società pre-moderne, si basa sulla credenza sul sacro o sulle tradizioni (ci sono quindi elementi ierocratici). La legittimità si fonda quindi su regole garantite dal ripetersi di determinate tradizioni (es: il rituale del ca-valiere o l'incoronazione del re), indi per cui la legittimazione può avvenire per trasmissione ereditaria e determinate categorie di persone possono essere "investite" , indipendentemente dalla loro competenze. Il rispetto delle regole non è dato da norme e da leggi (o almeno della maggior parte) ma è dato dall’obbedienza alla "persona" al "re" che sia. Un esempio può essere quello di Superiore (colui che domina) - Servitori (apparato amministrativo - Sudditi (i dominati analmente).

-Potere Carismatico , trae la sua legittimità dalla capacità di ottenere obbedienza in base al carisma. Ri-guarda quindi particolari doti di una persona. E' un potere imprevedibile quindi non razionale, che può "imporsi" e stravolgere le regole del potere esistente; c’é un forte lato emotivo dietro questo potere, che per Weber è quello che può cambiare le sorti della storia. Il capo carismatico ottiene obbedienza e legittimazione al suo potere grazie alle proprie doti personali . Questo tipo di potere tende quindi a creare una comunità emozionale di persone che riconoscono il potere del loro leader in base a un rapporto di fascinazione di fiducia e di ammirazione. Può godere di una forte legittimazione, almeno finché non si esaurisce la sua carica di "fascino" e sex appeal. L'apparato amministrativo viene costituito in base a qualità "carismatiche"

Ovviamente questo tipo di potere si oppone nettamente a quello razionale e a quello tradizionale.

Giusto due concetti fondamentali che Weber utilizza per distinguere Potere, Potenza e Disciplina.

Potenza: qualsiasi possibilità di far valere la propria volontà anche di fronte a un opposizione
Potere: la possibilità di trovare obbedienza presso certe persone, ad un comando che abbia un determinato contenuto
Disciplina: un obbedienza da parte di "tante" persone, pronta, automatica e schematica ad un certo co-mando

Registrati via email