Ominide 50 punti

Funzionalismo

L'idea di base del funzionalismo è che la società costituisca un sistema funzionale.
Il funzionalismo presuppone l'organicismo:la società è vista come un organismo, che, grazie alla propria organizzazione, riesce a rapportarsi all'ambiente in modo da tenersi in vita.
Il funzionalismo è detto anche struttural-funzionalismo per lo stretto nesso che stabilisce tra funzioni e struttura sociale.
Le varie istituzioni svolgono ciascuno un dato compito utile alla sopravvivenza della società. Anche se ognuno ha una specifica funzione, non operano isolatamente ma cooperano in un rapporto di mutuo scambio.

C'è interdipendenza funzionale tra istituzioni:nessuna potrebbe funzionare senza l’altra e tutte assieme fanno funzionare la società.
Per i funzionalismi la società è simile a un organismo vivente anche perché segue il principio dell’equilibrio:attraverso complessi meccanismi di regolazione mantiene la stabilità delle condizioni interne e tende a conservare il proprio stato normale.

Le teorie funzionaliste tendono a dare un giudizio positivo della società.

I principi del funzionalismo non consistono solo in affermazioni sulla natura della società, ma hanno anche implicazioni metodologiche. Se la società è un sistema funzionale, possiamo studiarla attraverso l’analisi funzionale.

Le radici del funzionalismo si ritrovano nelle concezioni di Saint Simon e Comte, entrambi sostenitori dell’organicismo.
Per Saint Simon la società è come il corpo umano: ogni parte contribuisce al funzionamento complessivo e una perturbazione in una di esse si percuote su tutte le altre.

Comte pensa che la società si possa capire solo con l’ésprit d’ensemble, grazie al quale non ci fermiamo sui dettagli, ma facciamo sintesi e guardiamo al sistema nel suo complesso.

Registrati via email