samacla di samacla
Ominide 50 punti

Nascita della sociologia

La sociologia nasce come riflessione sulla società.
La riflessione sociologica si sviluppa quando ciò che è ovvio nella vita sociale viene messo in crisi con guerre,conflitti, emarginazione, contatto prolungato con altre civiltà. Quando la società medioevale si è disgregata sono cominciate le riflessioni sui fatti sociali che sono durate per tutta l’età moderna con il culmine nel '700 e nella rivoluzione francese.

*La parola sociale viene usata da allora per designare qualcosa che riguarda la società umana nella sua totalità, con la consapevolezza dell’unità del genere umano senza distinzioni di classi e genere,razza o nazione.(Rousseau)

*Le prime opere che fondano la disciplina sono del padre della sociologia: Comte ma altri prima come S.Simon, Smith,Montesquieu avevano già messo a punto una concezione scientifica delle società umane.

*Compaiono inoltre i primi tentativi di sottoporre lo studio dei fenomeni sociali a procedimenti scientifici con Quetele e Durkheim che ha definito la metodologia della sociologia in modo completo.
La sociologia dell’800 rispecchiava i mutamenti della società occidentale , come l’industrializzazione di massa, la nascita di grandi agglomerati urbani e della burocrazia. Con Comte e Spencer vengono individuati alcuni valori della classe borghese ,il progresso e la scienza sono descritti come punto di arrivo dello sviluppo dell’umanità e premessa per realizzare una società senza disagi. S. Simon, sosteneva la nascente società industriale.
Per Spencer le società sono soggette alle stesse leggi di evoluzione e selezione naturale degli organismi viventi; il sociologo mette in luce i meccanismi che governano il mutamento sociale per una adeguata previsione dei suoi esiti, quindi non crede come COMTE che la sociologia debba favorire il progresso sociale

*Con Marx ed Engel, più attenti alla dimensione storico-sociologica, si costituisce il socialismo scientifico come critica accurata dell’economia, della politica, delle ideologie sociali esistenti; viene evidenziato che il modo di produzione della vita materiale condiziona in generale il processo sociale, politico, e spirituale della vita. Il progresso tecnico e la divisione del lavoro generano le istituzioni sociali, la divisione in classi e la disuguaglianza connessa con la proprietà dei mezzi di produzione: la dinamica sociale si costruisce quindi intorno alla lotta di classe. La sociologia che deriva da questa ideologia si qualificherà come conflittualistica, che interpreta l’ordine sociale come risultato de dominio di una classe ed il mutamento come prodotto del conflitto fra classi.

Registrati via email