Genius 2742 punti

La situazione economica e politica in Europa e Italia nel Settecento

La popolazione europea, alla fine del Seicento, riprende a crescere dopo un secolo di crisi demografica, e alla fine del Settecento l'Europa raggiunge un numero di abitanti mai prima conosciuto.
Questo aumento della popolazione è conesso alla forte diminuzione della mortalità infantile e alla fine delle epidemie con il miglioramento dell'alimentazione. Questo miglioramento dell'alimentazione incrementò a sua volta la produzione agricola.
La prima metà del secolo è segnata da guerre di successione.
Le potenze principali erano Inghilterra, Francia, Impero asburgico, Regno di Prussia e Russia.
Con i trattati di Utrecht e di Rastadt si pone fine alla guerra di successione spagnola, la Lombardia passa sotto il controllo dell'Impero asburgico. La pace di Vienna, invece, pone fine alla guerra di successione polacca, il Regno di Napoli e Sicilia viene ceduta a Carlo di Borbone.

Il Regno di Sardegna passa ai Savoia e il ducato di Parma, Piacenza e Guastalla va a Filippo di Borbone.

Registrati via email