Genius 2742 punti

Accademia dell’ Arcadia: quadro storico e caratteristiche

L’accademia dell’Arcadia fu fondata nel 1690 da quattordici letterati.
Il nome, Arcadia, veniva da una antica regione della Grecia.
Al presidente dell’accademia spettava il titolo di Custode Generale, mentre ogni membro assumeva un nome pastorale greco.
Un complesso rituale presiedeva le riunioni e regolava il funzionamento dell’organizzazione. All’Arcadia aderirono non solo i principali letterati del tempo, ma anche oscuri letterati di ogni provincia d’Italia costituendo colonie anche nelle città più lontane.
Essa contribuì dunque ad unificare i letterati italiani.
I membri dell’Arcadia erano inoltre uniti dal comune atteggiamento anti - barocco e dalla predisposizione al razionalismo.
Fortissima è la tendenza degli intellettuali a prender coscienza di sé come categoria sociale e a costituirsi in ceto unitario. Nasce insomma la figura moderna di intellettuale. In questa autocoscienza si mescolano tuttavia tendenze tradizionalistiche e moderne.

L’ideologia della “Repubblica delle lettere” poteva affermarsi o in chiave moderata e tradizionalista o in chiave innovativa. È questa seconda soluzione che prevalse.

Registrati via email