Ominide 2147 punti

Il romanzo del Settecento


Nel primo 700, con lo sviluppo dell’editoria e della stampa, si affermò il romanzo come oggi lo conosciamo. Ciò avvenne prima in Inghilterra e in Francia, ed ebbe successo soprattutto tra i borghesi.
Anche l’attività letterario cominciò ad essere praticata da scrittori proveniente da ceti medi; Tra i fondatori del romanzo inglese (Defoe, Swift, Richardon, Fielding), nessuno proveniva da condizioni agiate.

Il romanzo moderno era versatile, e in base alla trama, ai temi e ai personaggi è possibile catalogare i romanzi in vari sottogeneri:
- Romanzo di avventura: ambientato in luoghi misteriosi, con sfide ideali tra uomo e natura;
- Romanzo epistolare: la narrazione avviene tramite le lettere di uno o più personaggi;
- Romanzo di formazione: la narrazione segue la crescita e la formazione intellettuale di un personaggio;
-Romanzo filosofico: le vicende sono d’aiuto per l’autore ad esprimere le proprie idee;

- Romanzo sperimentale: ricerca nuove forme espressive;
- Romanzo gotico: atmosfera lugubre con protagonisti uomini, streghe, fantasmi;
- Romanzo autobiografico: narrazione della propria vita in prima o terza persona;
- Romanzo libertino: mira a divulgare posizioni di vita orientate al raggiungimento della felicità.

Il romanzo inglese


Daniel Defoe -> Robinson Crusoe;
Samuel Richardson -> Pamela;
Jonathan Swift -> I viaggi di Gulliver;
Henry Fielding -> Tom Jones.

Il romanzo francese


A differenza del romanzo inglese, incentrato sulla rappresentazione dei costumi sociali e morali delle classi emergenti, quello francese si concentrò sull’esplorazione dei sentimenti e delle passioni e la forma prevalente fu il romanzo psicologico.
Montesquieu ->lettere persiane;
Voltaire -> Candido;
Denis Diderot -> L’enciclopedia;
Rosseau -> Le confessioni.

Il romanzo tedesco


Goethe -> I dolori del giovane Werther;
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email