Abito da sposa cercasi? No, meglio coppia di fatto

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di i ragazzi dicono addio al matrimonio, preferiscono le unioni civili

Basta un tetto per fare una famiglia. Che poi sotto ci siano due persone dello stesso sesso o meno, poco importa per il 61% di voi. Le vostre idee al riguardo sono chiare, tanto che non vi fate scrupoli ad ammettere che il matrimonio è un’idea che puzza di vecchio. Nonostante la tv ci propini continuamente trasmissioni su abiti e cerimonie, il 15% di voi definisce il rito senza importanza, tanto quel che conta è solo l’amore, mentre per un 5% sarebbe addirittura la classica tomba del sentimento. Peggio che mai, per un cinico 6% è solo un contratto che serve a definire reciproci diritti e doveri. Meglio aggirarlo optando per le più comode e veloci unioni civili per il 74% di voi, siano esse fra etero e omosessuali, che tanto fa lo stesso. Almeno secondo un’indagine di Skuola.net su circa 1500 di voi dagli 11 ai sopra i 30 anni.

L'ABITO (DA SPOSA) NON FA LA FAMIGLIA - Avete un’idea di amore libero quasi sessantottina e ne parlate con una facilità che sembra andare ben oltre la vostra età. Per la maggior parte dei casi, circa l’85%, avete una bella famiglia tradizionale, in un altro 80% mamma e papà si sono persino uniti in matrimonio religioso, eppure questo non cambia la vostra visione delle cose: se due persone si amano e vivono insieme, non serve il matrimonio per renderle una famiglia per 3 su 5 di voi. Per un altro 15% deve esserci almeno un figlio a sancire la loro unione, ma il sapore della risposta è lo stesso. E se al rito, religioso o civile che sia, non ci credete abbastanza, non giudicate comunque quelli che lo scelgono. Tanto meno se sono omosessuali.

La proposta di matrimonio più bella di sempre, guarda il video!

GAY, CONTA SOLO L'AMORE - Favorevole al matrimonio gay il 76% di voi che si compone di un rumoroso 60% che urla all’amore libero e di un 16% che tratta questo tipo di unione come un freddo contratto tra due persone. Scende l’approvazione se parliamo di adozioni da parte di coppie omosessuali, anche se i favorevoli restano comunque il 55%. Infatti, per il 48% l’amore che si dà ai figli non dipende dai gusti sessuali, mentre un 7% approva, ma solo in caso di stepchild adoption, di adozione del figlio che il proprio compagno gay ha avuto da una precedente relazione.

TUTTO NELLA MIA TESTA - Idee aperte e decise che nella maggior parte dei casi, circa il 60%, vi siete fatti da soli, guardando tv e navigando sul web, senza alcun tipo di confronto o spiegazione. Solo il 14% ne ha discusso in famiglia, appena l’11% tra i banchi di scuola. Circa il 12% ha affrontato il discorso con i suoi amici e appena il 3% in contesti religiosi.

SI AL MATRIMONIO, MA SOLO SE TRA UOMO E DONNA - A influire invece sulle opinioni più rigidamente cristiane circa la famiglia e il matrimonio è anche il fatto che qualcuno di voi fa parte di associazioni di volontariato, sia esso sociale o religioso, di gruppi scout o parrocchiali. Non si tratta della maggioranza, eppure la loro presenza pesa in quel 14% che dice che una famiglia è tale solo dopo il matrimonio, oppure quando il 18% ribadisce il suo secco no alle adozioni gay giudicandole contro natura: se due persone dello stesso sesso non possono fare figli un motivo ci sarà. In queste risposte pro famiglia tradizionale c’è spesso anche una percentuale sopra la media di ragazzi provenienti dalla vecchia generazione. Parliamo dei 30enni che hanno avuto un peso rilevante nel 6% di risposte contrarie al matrimonio omosessuale e che dicono che solo le coppie etero possono diventare marito e moglie. Può baciare la sposa.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta