#unclassicoèpersempre, ma non a scuola

#unclassicoèpersempre, ma non a scuola

Spopola su Twitter l'hashtag #unclassicoèpersempre e gli utenti si stanno sbizzarrendo tra citazioni e aforismi dei grandi della letteratura. Anche gli studenti amano la lettura, come rileva una recente ricerca di Skuola.net: ben il 60% dichiara di leggere spesso. Ma se fossero prof, non assegnerebbero un classico della letteratura italiana ai propri alunni: la maggioranza di loro, il 30% sceglierebbe invece un libro che parli dei problemi dei giovani, un altro 20%, invece, punterebbe sull'attualità italiana.

UN CLASSICO IN UN TWEETShakespeare, Dante, Tolstoj, Omero: sono nomi che possono far battere il cuore o far venire il mal di testa. Non hanno età, e dall’antichità ad oggi hanno accompagnato la vita dei loro contemporanei. Sono gli autori dei grandi classici, a cui il mondo social sta recando omaggio tramite un nuovo hashtag di tendenza, tanto da diventare trending topic. Oggi con #unclassicoèpersempre non solo la grande letteratura, ma anche il cinema cult, sono protagonisti del web.

ANCHE I RAGAZZI LEGGONO – Sicuramente, tra gli utenti che tra un tweet e un altro stanno dicendo la loro sul classico preferito, ci sono anche gli studenti delle scuole italiane. Skuola.net ha voluto intervistarli in una recente ricerca, testandone gusti e preferenze di lettura. I circa mille studenti che hanno risposto all’intervista hanno infranto il luogo comune che vuole che i ragazzi non leggano. Il 60% di loro, infatti, dichiara di leggere spesso ogni genere di libro.

BASTA CLASSICI A SCUOLA: PAROLA DI STUDENTI – Tuttavia, se gli studenti potessero sedere dall’altra parte della cattedra, non tratterebbero i classici della letteratura con l’affetto dimostrato dal web. Se fosse prof, solo il 15% circa assegnerebbe un classico come i Promessi Sposi ai propri ragazzi. I gusti della maggioranza degli studenti si dirigono invece verso scritture realistiche e attuali. Il 30% di loro sceglierebbe infatti un libro che parli di dipendenza da droga o di altre forme di disagio giovanile. Ad esempio, Noi Ragazzi dello Zoo di Berlino di Christiane F. In alternativa, gli studenti preferirebbero un testo che affronti problematiche attuali del nostro paese, politiche o sociali: è il caso di Gomorra di Roberto Saviano, votato dal 20% dei ragazzi. In terza posizione troviamo un libro che tratti figure di rilievo di politica internazionale. Un esempio? La biografia di Nelson Mandela.


Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta