Trio Medusa: per diventare bulli basta un like

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di intervista a Trio Medusa su social in occasione Safer Internet Day

Usano i social, ma con moderazione e senza comunque condannare quei ragazzi che invece ne fanno un uso pessimo: "Hanno a che fare con uno strumento nuovo che gli adulti per primi non sanno come usare. Guardate Gasparri!". In occasione del Safer Internet Day Skuola.net ha intervistato Gabriele, Furio e Giorgio del Trio Medusa che hanno raccontato il loro rapporto con il web.

SÌ AI SOCIAL, MA CON MODERAZIONE - Hanno presentato l'evento al Teatro Palladium di Roma in occasione del Safer Internet Day 2016, e se hanno scelto loro per farlo un motivo c'è. "Con i social ci lavoriamo - dicono a Skuola.net - siamo molto presenti su Twitter e su Facebook. Li usiamo per lanciare temi e raccogliere opinioni sulle quali poi costruiamo le puntate alla radio". "Io non ho nemmeno il mio Facebook personale - continua Gabriele - In realtà mi ero fatto un profilo che ho usato fino a che non mi sono reso conto del suo scopo vero: ritrovare persone che avevo perso. Ma se le avevo perse un motivo ci sarà, no?".

Guarda il video dell'intervista al Trio Medusa

SUPER ERRORI? LI FANNO TUTTI, GLI ADULTI PER PRIMI - Ma che opinione si sono fatti quelli del Trio di tutti quei ragazzi che invece fanno un uso sbagliato dei social e del web in generale? "I giovani si trovano ad avere a che fare con uno strumento nuovo. Gli errori li compiono tutti quanti e senza nemmeno accorgersene. Prediamo per esempio la social dipendenza: è una dipendenza vera e propria e come tale va trattata perchè non ti accorgi di averla".

BASTA UN LIKE PER DIVENTARE COMPLICI - E riguardo al tema della sicurezza in rete il Trio Medusa ha idee ben precise: "Aspettiamo una legge che aiuti a combattere il cyberbullismo. I ragazzi devono avere il coraggio di denunciare, di spezzare la catena. Bisogna prendere le difese del più debole, fargli capire che non è solo. E poi capire che basta un like a un'offesa per diventare complici di chi quell'offesa l'ha postata. Se siete le vittime rialzatevi! Guardate noi, a scuola eravamo gli sfigati e adesso siamo il Trio Medusa!".

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta