Pulcina: collaboratrice di Skuola e volontaria in Abruzzo!

Francesca Dominici
Di Francesca Dominici


Gli utenti di Skuola.net hanno un cuore grande così: Pulcina, una nostra collaboratrice, si è recata in Abruzzo come volontaria della Croce Rossa per dare una mano agli sfollati. Un atto di solidarietà forse naturale per una persona, che come altri moderatori, collaboratori o semplici utenti quotidianamente dedica del tempo all'aiuto degli studenti in difficoltà con la scuola. Vi raccontiamo la sua esperienza in questa imperdibile intervista.

La realtà che hai trovato in Abruzzo è stata la medesima che ti saresti aspettata di trovare dalle immagini proposte dalla televisione?
Sinceramente no... la televisione spesso ingigantisce rende la situazione molto drastica quindi pensavo che comunque la situazione era molto grave, ma che la tv sfruttasse solo i lati più gravi dell'accaduto per fare audience,e per un certo senso è stato così.

Una volta arrivata nei luoghi colpiti dal terremoto, cosa ti ha colpito maggiormente?
La voglia di ricominciare a vivere, la forza che impiegavano le persone a cercare un motivo per continuare a vivere

Come hai vissuto la tua esperienza?

E' stato strano, pensavo di partire e tornare completamente abbattuta schiacciata da una situazione in cui io ero solo uno spillo in un enorme pagliaio, invece non è stato così, magari all'inizio ero frastornata tutto era così veloce, non avevo nemmeno il tempo per pensare, invece poi mi è giunta come una scossa e ho preso forza che mi ha dato anche una maggiore consapevolezza di me stessa.

Di cosa ti sei occupata?
Il compito della mia squadra è stato quello di passare per alcuni paesi a prelevare i viveri che erano stati raccolti e portarli nelle zone colpite per distribuirli.

Hai assistito ad una scena in particolare, che ti ricordi più delle altre?
Ricordo in particolare il momento in cui abbiamo distribuito le uova di pasqua ai bambini che con la felicità negli occhi le scartavano e andavano dalla mamma o dal papà a far vedere la sorpresa.

Pensi che gli aiuti, pervenuti, siano efficienti e sopratutto sufficienti?
Penso che gli aiuti siano stati sicuramente tempestivi, ma che sia necessario ancora molto per aiutare tutti perchè se all'Aquila ne sono arrivati in grande quantità nei paesi limitrofi erano un pò scarsi... anche solo lo smistamento degli scatoli di cibo... se ne avevamo 100 di pasta 80 andavano all'Aquila e solamente 20 ai paesi vicini.

Cosa consiglieresti a tutti i ragazzi che vorrebbero partire volontari?

Consiglio di non partire solo per curiosità, non c'è tempo per i turisti è necessaria gente che possa dare effettivamente una mano.. anche solo per intrattenere i bambini, ma gente che abbia voglia di investire se stessa in questa azione, per il resto consiglio di rivolgersi a qualche agenzia di volontariato come la croce rossa o la protezione civile che magari prima di partire possono darvi qualche piccola nozione di pronto soccorso o comunque vi rendono parte integrante di un gruppo...partire da soli potrebbe non essere di grande aiuto.

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta