Terremoto - Le vostre testimonianze

Francesca Dominici
Di Francesca Dominici

Ritorniamo sul terremoto in Abruzzo, una tragedia che ha ferito profondamente il nostro paese. Ormai sono giorni che non si parla di altro, anche su Skuola.net che normalmente non si occupa di questo tipo di informazione. Sul forum è nato spontaneamente un thread inerente all'argomento, dove molti hanno espresso anche l'ansia per gli abruzzesi della nostra community di cui ancora non si avevano notizie nelle prime ore dopo il sisma. Come dicevamo già lunedì, sia Apona88 che Jessica stanno bene. Di Apona abbiamo raccolto una testimonianza, che ci aiuta a capire ancora meglio il dramma vissuto dagli abruzzesi.

Cosa hai sentito la notte della grande scossa?
Stavo dormendo, ho sentito dei rumori e il mio letto tremava prepotentemente sbattendo contro l'armadio, ho aperto gli occhi con la paura di trovare qualche strana situazione (addirittura ho pensato per un attimo che ci fosse qualcuno che mi smuoveva il letto) poi le voci della mia famiglia e io ho iniziato ad urlare chiamandoli, non riuscivo a raggiungere la porta perchè non avevo molto il senso dell'equilibrio, quando ho aperto la porta c'era mio fratello che mi stava venendo a "recuperare" e mi chiamava, allora mio padre ci ha abbracciati a me e mio fratello e siamo rimasti in mezzo al corridoio durante tutta la scossa mentre mia mamma era rimasta sola sotto la porta della sua camera...vederla lontana da noi mi ha fatto provare una sensazione di paura ancora più forte...la scossa non finiva e dava l'idea di sprofondare...ora non so se sono esagerata io, ma anche i miei amici hanno avuto la stessa nostra sensazione...è stato orribile! Ci siamo subito messi scarpe e giubbino e io sono uscita addirittura in pigiama e ci siamo allontanati con la macchina...abbiamo subito pensato a L'Aquila anche se in radio avevano ipotizzato che l'epicentro potesse essere Roma, ma ci è sembrato assurdo...da quel momento la nostra tv non si è più spenta...

Da quanti giorni si sentivano scosse anche nella tua zona, che ricordiamo non è nell'epicentro del terremoto?
Nei giorni passati non abbiamo sentito niente anche se non è da escludere che ci siano state delle micro scosse, come quelle che stiamo sentendo in questi giorni (anche le più impercettibile) a cui ora siamo molto sensibili per il grande spavento dell'altra notte...

Le tue orecchie cosa hanno sentito?
Cosa ho sentito? di tutto...rumori, sensazioni, urla, voci rimbombanti nella tromba delle scale, motori di macchine che si allontanavo dalle proprie case, commenti della gente...lo scossone, ovviamente!

Nelle zone vicine alla tua casa, che danni ci sono stati?
La mia casa ha delle crepe sparse nell'appartamento...in sala, nella camera dei miei genitori, nel bagno di servizio dove addirittura sono caduti pezzetti di intonaco e due crepe più grandi e profonde nel corridoio a causa anche di una parete in cartongesso...sono anche caduti oggetti dalle mie mensole, libri e addirittura un quadro abbastanza grande...

Conosci qualcuno o hai parenti nelle zone maggiormente colpite??
Parenti no...amici o conoscenti di altri amici si...i miei amici sono tutti salvi, ma proprio ieri sera ho saputo della morte di una ragazza amica di una mia amica stretta che si dava per dispersa...oppure di una ex compagna di classe del mio ragazzo che anche lei ci ha lasciato, e so anche di altri vittime, ma non mi piace ricordare...

Come stai adesso?
Ho paura di dormire...

Come hai passato le notti successive alla tragedia?
Malissimo...stiamo dormendo con i vestiti e con borsa, giacca e scarpe a portata di mano...

Hai paura?
Si...soprattutto quando fa buio...

Quale è stato il tuo primo pensiero in una circostanza così terribile?
La sensazione fisica è stata quella di sprofondare...quella emotiva non è molto distante dall'altra...si ha la paura di non sapere cosa ti accadrà un attimo dopo...

ALTRE TESTIMONIANZE - Ipplala ci riferisce: "Io sto a Teramo e le sto sentendo tutte le scosse. Sono piccole scosse che attualmente si succedono, sono comunque lievi essendo di assestamento, ma fanno comunque paura. L'Aquila non è una città sismica, gli edifici non erano adeguati a reggere una scossa del genere. E la scossa delle 3.32 te lo giuro: mi sono sentita saltare dal letto pur avendo un sonno profondo e mi sono cagata letteralmente in mano.
Mia madre, infermiera, ieri notte era a lavoro e gli ammalati si sono a dir poco spaventati. Mia sorella studia all'AQ ed è scappata in strada scalza e con il pigiama". Cherubino invece esprime il suo timore: "Jackie abita vicino l'Aquila, speriamo sia incolume. Ho sentito notizie di alcuni miei colleghi aquilani, le loro case sono in parte distrutte e inagibili". Invece Rapper ci ha riferito: "From Abruzzo: Ragazzi, impressionante, questa mattina alle 3:32 ho avvertito la terribile scossa. Io abito a Roseto degli Abruzzi e da L'Aquila dista circa 100km ma, nonostante ciò, il letto ha tremato. Per paura di tagliarmi la faccia non mi sono neanche alzato per andare alla porta che è fatta di legno e vetro il quale potrebbe scoppiare. Solo a fine scossa mi sono alzato e sono rimasto shoccato; non credevo di aver assistito ad un terremoto!!! Anche dopo lo scossone iniziale mi pareva di aver sentito qualche tremolio strano che non poteva provenire da me poichè non ero tanto agitato". Infine Ipplala ci ha raccontato anche come ha passato i giorni successivi: "Valentina non sai quanto mi faccia piacere sentirti. Io ho dormito in macchina mentre mia mamma, mio padre e mia sorella hanno dormito in casa nel letto grande. Fortunatamente, sebbene un occhio sia stato aperto e l'altro chiuso per tutta la notte, mi sono riposata"

Mandateci le vostre testimonianze sul terremoto, sia se lo state vivendo sia se state avendo esperienza di volontariato: scrivete una mail a mail_placeholder oppure partecipate alla discussione sul forum cliccando qui

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta