Spacciavano durante la ricreazione

Marco Sbardella
Di Marco Sbardella

Accusati di spacciare hashish e marijuana a scuola, a Tolmezzo (Udine), durante la ricreazione o attività sportive extrascolastiche, sei ragazzi fra i 16 e i 17 anni della Carnia e del Tarvisiano sono stati arrestati dai Carabinieri con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno eseguito misure cautelari agli arresti domiciliari disposte dal Gip Luca Gaspari su richiesta del sostituto Procuratore della Repubblica per i Minorenni di Trieste Valentina Bossi. Nell'ambito dell'operazione - anticipata oggi dai quotidiani Messaggero Veneto e Gazzettino - i Carabinieri della Compagnia di Tolmezzo hanno anche sequestrato circa 200 grammi di hashish e marijuana.

Nel corso dell'inchiesta, avviata circa otto mesi fa, altre 17 persone (otto maggiorenni e nove minorenni) sono state segnalate in stato di libertà alla magistratura per le ipotesi di reato di favoreggiamento personale o per aver partecipato (a vario titolo e con vari livelli di presunta responsabilità) all'attività di spaccio. Altre 45 persone (16 maggiorenni e 29 minorenni) sono state segnalate dai Carabinieri al Prefetto di Udine quali consumatori di sostanze illecite. Le indagini - sulle quali viene mantenuto tuttora uno stretto riserbo - sono scattate nello scorso ottobre quando nell' area del "centro studi" di Tolmezzo, che comprende varie scuole medie superiori con un totale di circa 1.500 alunni, un ragazzo si è sentito male dopo aver fumato, per la prima volta in vita sua, uno spinello. I Carabinieri hanno fatto pedinamenti e intercettazioni telefoniche e ambientali, e hanno scoperto che lo spaccio della droga non era casuale, ma avveniva in maniera frequente, e che il consumo era consistente.

Commenti
Skuola | TV
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta