Scuola del futuro: tutte le iniziative per cambiare

come vorrebbero la scuola prof e studenti: una serie di iniziative per cambiarla dal basso

Gli studenti vogliono una scuola diversa, nuova e a misura di giovane. E non vogliono che le loro restino solo parole e sono decisi a mettere insieme le loro idee con l’obiettivo di sottoporle alla classe politica. È questo lo scopo del referendum online indetto da Rete della Conoscenza, una serie di domande rivolte agli studenti medi ed universitari per capire qual è la strada verso la quale il mondo della scuola dovrebbe indirizzarsi per rispondere alle esigenze dei ragazzi. Ma questa è solo una delle iniziative promosse per far sentire la propria voce all’interno dell’ambito scolastico.

UN REFERENDUM PER UNA SCUOLA NUOVA - Partecipare al referendum è molto semplice. Basta cliccare sul sito www.referendumstudentesco.it ed iniziare a rispondere alle domande. I quesiti parlano di diritti negati, di autonomia scolastica, di stage e tirocini, di università e di prove Invalsi per capire qual è l’opinione che gli studenti hanno al riguardo e cosa vorrebbero cambiare o mantenere. Sono sufficienti pochi semplici click per delineare cosa i giovani si aspettano dalla scuola.

SCUOLA DEL FUTURO: COSA CHIEDONO GLI STUDENTI? - Anche sul nostro forum da giorni la community discute proprio di questo, di cosa vorrebbe cambiare della scuola e di come dovrebbe essere quella del futuro. Qui le opinioni sono contrastanti e spesso divertenti. I ragazzi si soffermano su degli aspetti che non di rado passano in secondo piano facendo capire come quello che per gli adulti è di poca importanza, per loro è fondamentale visto che la scuola la vivono sulla loro pelle. Niente lezioni il sabato, non più di tre compiti in classe al giorno, niente prove Invalsi e prof più simpatici e cordiali. Ma anche banchi e sedie migliori, inserimento di materie nuove all’interno dei programmi, come per esempio musica e viaggi, e più apprendimento pratico, sul campo.

UNA SCUOLA IN CUI SEGUIRE LE PROPRIE ASPIRAZIONI - Ma c’è anche chi, sempre sul nostro forum e molto più rivoluzionario, chiede l’ideazione di una scuola quasi utopica: “Vorrei una scuola dove ognuno frequenta le lezioni che preferisce con alcune materie obbligatorie in cui vengono date le basi, mentre se uno vuole approfondire può seguire i corsi a proprio piacimento perché penso che, sì sia giusto avere una conoscenza di base su tutto, ma che ognuno debba seguire anche le proprie aspirazioni”.

MANIFESTO PER LA SCUOLA: RACCOGLIAMO FIRME PER CAMBIARE - Ma queste non sono le uniche iniziative prese da chi la scuola la vive ogni giorno e vuole far sentire la propria voce. Infatti, oltre agli studenti, presidi ed insegnanti hanno condiviso le loro idee dando vita al “Manifesto per la scuola”, una serie di proposte dal basso rivolte alle forze politiche che governeranno il nostro Paese. L’obiettivo è quello di rimettere la scuola e gli studenti a centro dell’attenzione del Paese: digitalizzazione, edilizia, alternanza scuola – lavoro e scuola intesa come centro di aggregazione, sono solo alcuni dei pilastri sui cui poggia l’idea del Manifesto che può essere letto, firmato e condiviso.

E tu come vorresti che fosse la scuola?

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta