Come fare una presentazione e parlare in pubblico

Cristina Montini
Di Cristina Montini

preparare presentazione

Vi è mai capitato di dover fare una presentazione multimediale e non sapere da dove iniziare? Se ancora nessun prof è mai arrivato ad assegnarvi questo compito, non cantate vittoria, all’esame potreste aver bisogno dei nostri consigli: ecco cosa c’è da sapere per fare una presentazione perfetta.

COME FARE UNA PRESENTAZIONE - Così come vi abbiamo spiegato in “Devi fare una ricerca scolastica? Ti aiutiamo noi”, è necessario avere prima di tutto le idee chiare su quello che si dovrà esporre, fare una scaletta del materiale da cercare e organizzare i documenti trovati; quindi studiate bene l’argomento e fate un elenco di tutto ciò che dovrete dire.

[strip]
Scaletta
Organizzate la scaletta della vostra presentazione tenendo conto che per prima cosa dovrete introdurre l’argomento (o la tesi) e accennare i punti che poi in seguito illustrerete meglio (o le argomentazioni a sostegno della tesi). Dopodiché approfondirete l’argomento trattato.

Punti elenco
Le slide di cui è composta una presentazione contengono sia immagini/grafici che testo. Il testo in genere deve essere piuttosto breve, meglio se si sintetizzate i concetti in punti elenco. Evitate di scrivere dei “papiri” nelle slide, un elaborato più approfondito potete consegnarlo a corredo della presentazione, ma non può sostituirsi ad essa. Quindi ricordate di essere sintetici ed evitate i giri di parole.

Immagini e grafici
Date molta importanza alle immagini o ai grafici che inserite, sono il punto di forza di una presentazione e sono quelle che catturano maggiormente l’attenzione di chi vi ascolta, quindi badate che siano adeguate ad esprimere il concetto che volete evidenziare.

Poco ma buono
Seguite la regola del “Poco ma buono”. Questo motto deve accompagnarvi mentre fate una presentazione e vale sia per le immagini/grafici che per i testi. Inquadrate subito i punti principali, avrete eventualmente modo di approfondire ogni singolo aspetto al momento dell’esposizione.

Rendete belle le slide
Curate graficamente le slide. Date alle diapositive uno sfondo o una struttura che sia la stessa e omogenea in tutta la presentazione.

Attenti ai colori
Per testo e sfondo scegliete un abbinamento di colori che sia piacevole da vedere. Evitate ad esempio, di scrivere con un colore scuro su uno sfondo blu: chi segue la presentazione troverebbe troppo faticoso leggere le slide e si distrarrebbe facilmente.

Catturate l'attenzione
Le prime slide devono attirare l’attenzione di chi vi ascolta quindi curatele in modo che siano “accattivanti” ed invoglino a seguire il resto. Giocate sul titolo e su immagini ad effetto.

Conclusioni
Nella conclusione riassumete brevemente quanto esposto nella presentazione ricapitolando a grandi linee i principali punti affrontati.

Animazioni ed effetti sonori
Potete usare le animazioni o gli effetti sonori per dare risalto ai vostri contenuti, ma non abusate di questi strumenti: un uso eccessivo potrebbe disturbare e dare l’idea di scarsa serietà.

Attrezzature funzionanti
Prima di iniziare assicuratevi che tutto funzioni perfettamente. Informatevi per tempo se dovete portare il vostro pc o se potete utilizzare quello della scuola; in quest’ultimo caso chiedete se il programma installato nel computer è in grado di leggere il formato in cui avete intenzione di salvare la vostra presentazione.

Stampate la presentazione
Stampate sempre almeno una copia cartacea della vostra presentazione. Una, prima di tutto, servirà a voi per rendervi conto di eventuali errori che potrebbero sfuggirvi guardando le slide solo al pc, poi perché nello studiare e ripetere la presentazione potrebbe esservi più comodo avere un supporto cartaceo su cui, eventualmente, appuntare delle note. Inoltre il prof potrebbe chiedervi di consegnare a lui una copia per valutare più attentamente il lavoro che avete fatto.

Parlare in pubblico
Parlare in pubblico può far paura o addirittura terrorizzare, ma potete contenere la fifa e l’imbarazzo conoscendo bene la presentazione. Quindi esercitatevi a lungo a ripeterla, magari davanti ad uno specchio oppure davanti a qualche amico o familiare (costringete, ad esempio, il vostro fratellino più piccolo a fare da cavia!).

Voce alta e guardate i prof
Dovete attirare e mantenere l’attenzione di chi vi ascolta quindi parlate ad alta voce in modo che tutti possano sentirvi in modo chiaro. Guardate negli occhi chi vi ascolta e cercate di guardare tutti i prof all’esame senza trascurare nessuno.

Alla fine...
Alla fine della presentazione lasciate la possibilità di farvi domande.

Può interessarti anche:
Devi fare una ricerca scolastica? Ti aiutiamo noi
Ricerche e tesine: ecco come si fanno
Guida alla tesina di maturità

Hai problemi con lo studio che non sai come risolvere? Segui i consigli per Studiare meno e andare meglio.

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta