2 mesi alla Maturità: consigli per non impanicarsi

Francesca Dominici
Di Francesca Dominici

esame di maturità

Mancano due mesi alla maturità: il 22 Giugno, infatti, quasi 500.000 di voi saranno chiamati a sedersi tra i banchi di scuola mentre gli altri saranno già beatamente al mare. Se già questo è un motivo di isteria, figurarsi se poi bisogna sostenere anche un esame: tra riforme, ripassi, tesine, interrogazioni e prove simulate. Ecco i consigli di Skuola.net per impiegare al meglio questi ultimi due mesi...

CRITERI DI AMMISSIONE - Non sarà facile essere ammessi alla Maturità 2010: potranno sostenere l'esame solo gli studenti che nello scrutinio finale avranno riportato la sufficienza in tutte le materie, condotta compresa. Lo scorso anno, invece, bastava arrivare alla media del 6 e in quel caso un buon voto in condotta poteva anche coprire carenze in altre materie.

COMMISSIONE - Come lo scorso anno, la commissione sarà mista, ovvero costituita per metà da commissari esterni e per metà da membri interni della classe e presieduta da un presidente anch'esso esterno. I nomi degli esterni vengono rivelati in genere alla fine del mese di Maggio.

60 GIORNI PER RICEVERE I 60 PUNTI DELLA SALVEZZA - La sufficienza si raggiunge a 60/100 e in questi sessanta giorni ancora si possono fare dei miracoli: è importante dedicare particolare attenzione allo studio specie nelle materie in cui non avete la sufficienza piena. Oltre allo studio "in solitaria" potrebbe tornare utile organizzare piccoli gruppi di ripasso in cui ci si aiuta reciprocamente, questo aiuta a diminuire il carico di lavoro oltre che agevolare la condivisione delle conoscenze. Quindi maturandi, non disperate; mano ai libri e non fatevi prendere dal panico ricordate sempre il nostro leitmotiv "Maturità io ce la posso fare!".

60 GIORNI BASTANO PER UNA TESINA - Questi due mesi sono abbastanza anche per fare una buona tesina, tutto sta nel cercare un argomento e di collegarlo al meglio con le materie del vostro corso: come ogni impresa che si rispetti, anche la realizzazione di una tesina ha bisogno di un progetto in cui siano ben chiari i tempi di realizzazione. Perciò vi consigliamo di seguire un calendario che rispetti i tempi di consegna dettati dai vostri professori e che scandisca giornalmente un lavoro preciso e coordinato senza togliere tempo allo studio e al ripasso giornaliero, essenziali in questi ultimi momenti. Se hai dei problemi, puoi chiedere aiuto al "Ki lo Sa?" di Skuola.net.

MATURITÀ NO PANIC - La cosa più importante da tenere presente, ora che gli esami saranno sempre più vicini, è non farsi prendere dal panico, usate la ragione per sconfiggerlo e date ad ogni evento il giusto peso: la Maturità, per quanto brutta, non è un pericolo mortale. Contro le comuni credenze non sono solo gli studenti in "condizioni precarie" a soffrire di "ansia da esame", ma anche e soprattutto quelli più bravi che proprio per questo si sentono oppressi da una grande aspettativa. Per concludere oltre alla preparazione pratica-culturale, non dimenticatevi di curare anche la salute psico-fisica, dedicatevi del tempo, fate sport e nei momenti liberi uscite con gli amici e divertitevi.

Per il resto, non scordatevi che nella sezione Maturità di Skuola.net troverete tutto l'indispensabile per preparare l'esame di Maturità.

Francesca Dominici

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta