#iovoglio...lavorare: la protesta si fa social

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

sciopero e manifestazione 14 novembre la protesta è anche sui social

Il primo passo della protesta verso la manifestazione del 14 novembre, a cui parteciperanno anche gli studenti, è sui social network. Come un vero e proprio evento, su Facebook e Twitter le iniziative per accompagnare il prossimo sciopero degli studenti si moltiplicano e l'ultima proviene da Link-Coordinamento Universitario. E' stato lanciato infatti l'hashtag #iovoglio, con cui si postano i video-testimonianza degli aspiranti medici, insegnanti, ricercatori, avvocati e altri futuri professionisti che trovano sempre più difficoltà nel realizzare il proprio sogno lavorativo. Parallelamente, gli studenti delle superiori, con UdS, organizzano una nuova foto-nomination.




#IOVOGLIO...LAVORARE - #Iovoglio...fare l'avvocato, l'insegnante, il medico, l'archeologo. Gli universitari incrociano le braccia e scendono in piazza, ma non prima di aver postato il proprio video su Facebook, accompagnato da hashtag. "Vorrei insegnare ma non posso" dichiara Sara, 22 anni studentessa in Storia "perché l'unico canale per l'abilitazione diventeranno le magistrali abilitanti, a numero chiuso". Stefano, 28 anni, è dottorando in Matematica. #Iovoglio fare ricerca, dice Stefano. Ma la legge di stabilità prevede nuovi tagli alla ricerca e per lui sarà estremamente difficile continuare questa strada. Per questo scenderà in piazza. Con Stefano e Sara, anche Alessandra, Sebastiano e tanti altri ragazzi stanno pubblicando video di questo tipo sui social: l'intento è spiegare il motivo per cui protesteranno il 14 novembre prossimo e dare appuntamento a chi si trova nella medesima situazione.




LA PROTESTA PASSA DAI SOCIAL - Hashtag, video, foto: le proteste studentesche passano sempre di più dalla piazza virtuale a quella reale e viceversa. #Iovoglio non è infatti l'unico hashtag lanciato dalle associazioni degli studenti per rendere sociale l'autunno caldo degli scioperi: su Twitter si cinguetta e si pubblica anche, tra gli altri, con #14n e #scioperosociale. Gli studenti delle superiori non sono da meno dei loro fratelli maggiori e UdS lancia una nuova foto-nomination dopo quella che, a ottobre, li ha visti salire sui banchi in segno di protesta. Oggi le foto ritraggono quei banchi rovesciati e gli studenti con le braccia incrociate, che chiamano altri amici a fare lo stesso. L'obiettivo? Coinvolgere e condividere.





Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta