Manzoni: 6 trucchi per imparare a memoria Il 5 maggio

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di come imparare a memoria Il 5 maggio

Sarà anche una delle più belle poesie di tutti i tempi, ma dite la verità chi non l'ha odiata anche solo per un momento nel vano tentativo di memorizzarla? Perchè ebbene sì, anche se Il 5 maggio di Alessandro Manzoni è la poesia a cui generazioni intere hanno lanciato le loro maledizioni, è anche quella che i prof preferiscono assegnare per farvela imparare a memoria. Ma come fare a imparare a memoria Il 5 maggio senza passare pomeriggi interi davanti alla poesia? Grazie a 6 semplici trucchetti che vi aiuteranno a velocizzare la vostra memoria:

6. Leggete ad alta voce


E non una, ma tante volte. Facciamo almeno 10 e metteteci la testa mentre lo fate, altrimenti sarà tutto inutile. E nel farlo provate proprio a recitarla come se vi trovaste di fronte a un pubblico. Siate teatrali al massimo: usate un tono di voce calmo nei momenti tranquilli e alzatela in quelli più enfatici. E poi gesticolate tanto. I movimenti e soprattutto ascoltare con le vostre orecchie Il 5 maggio vi aiuterà a ricordarne il ritmo.

5. Cercate le parole che non conoscete


Di parole che ormai non si usano più Il 5 maggio ne è pieno. Ecco perchè è bene fare una parafrasi de Il 5 Maggio prima di iniziare a memorizzarla. Capire il significato delle parole vi aiuterà a memorizzare più velocemente Il 5 Maggio. Ma attenzione, non fermatevi alla ricerca delle sole parole, dovete capire tutto il senso della poesia, quindi anche i modi di dire e le immagini utilizzate.

4. Cercate di capire la storia


Memorizzare una serie di parole che non hanno significato nemmeno legate tra loro rende davvero più difficile imparare a memoria Il 5 maggio. Ecco perchè dovete cercare di capire la storia che la poesia racconta. Dopo di che riassumete la storia a voce, non le parole esatte del testo de Il 5 maggio, attenzione, bastano solo i contenuti.

3. Prendete le misure: il metro


No, non vi stiamo chiedendo di prendere davvero le misure della lunghezza de Il 5 maggio (anche se ad occhio e croce potrebbe arrivare a 1 mt). Il metro che intendiamo noi è un altro e si usa per indicare il ritmo di un verso della poesia. Infatti, anche Il 5 maggio, come tutte le poesie, è composto da unità di sillabe e piedi metrici. Per riuscire davvero a imparare a memoria Il 5 maggio dovete sapere che il suo schema metrico si compone di strofe abbinate di settenari, di cui: il 1°, il 3° e il 5° sono sdruccioli (cioè portano l’accento sulla terzultima sillaba), il 2° e il 4° terminano con una parola piana (che porta l’accento sulla penultima sillaba), il 6° e l’ultimo verso della strofa successiva terminano con parole tronche che rimano fra loro.

2. Cercate le connessioni tra strofe


Ora cerca di capire in che modo ogni strofa è collegata all'altra. In breve, si tratta di capire qual è il messaggio e quali sono i temi principali de Il 5 maggio. Vi diamo un aiutino: Il 5 maggio di Alessandro Manzoni inizia in maniera molto drammatica per concludersi con un moto di preghiera. Tra i temi principali toccati da Manzoni ci sono quello del ricordo e dell'evocazione storica.

1. Tornate al punto 6


A questo punto Il 5 Maggio, avendone compresa la spiegazione e il testo e fatta la sua parafrasi, sarà per voi molto più chiara. Continuate a leggerla ancora qualche volta ad alta voce per poi ripetere a memoria qualche strofa. Potrete leggere ad alta voce Il 5 Maggio e poi tentare di ripetere la prima strofa a memoria, leggere di nuovo ad alta voce e poi ripetere prima e seconda strofa e così via fino a che non le averete ripetute tutte.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta