Ministero a rischio sanzione per classi sovraffollate

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Gelmini

Ultimatum al Ministero dell'Istruzione: basta classi sovraffollate, altrimenti dovrà risarcire tutti gli studenti. Se non si presenterà a breve il piano per riqualificare le scuole, scatterà la sanzione.

CLASS ACTION CONTRO IL MINISTERO - Dopo la class action di dicembre, intrapresa per ottenere da parte del Ministero dell’istruzione i finanziamenti promessi, lo scorso gennaio il Tar del Lazio ha accolto la proposta di class action che intimava il Ministro Gelmini a emettere un piano in grado di rendere sicure le aule scolastiche ed evitare il formarsi di classi da 35 o 40 alunni ciascuna. Ma finora non è stato realizzato nessun piano.

ULTIMATUM: GELMINI VOGLIAMO IL PIANO - Così il Tar del Lazio è passato al contrattacco e con un’ordinanza del 28 ottobre ha intimato al Ministero dell’istruzione di presentare entro 10 giorni il Piano di riqualificazione dell'edilizia scolastica.

[strip]
1 SU 3 STA STRETTO - Ma quante sono, in Italia, le aule sovraffollate? Secondo quanto rilevato da Skuola.net con un sondaggio, risulta che 1 studente su 3 studia in aule con oltre 26 studenti e, tra questi, il 6% addirittura arriva ad avere più di 30 compagni.

VENITE, QUI C'È SPAZIO! - Di contro, però, quasi il 26% degli studenti è in una classe con meno di 20 persone. Questo significa che la questione del sovraffollamento delle classi, in realtà, è un problema di distribuzione degli studenti: se da una parte abbiamo aule che faticano a contenere tutti gli alunni con conseguenti problemi per la sicurezza, dall’altra ci sono classi con un numero di studenti talmente ridotto che potrebbero far pensare ad uno spreco di risorse.

Quanti siete in classe?

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta