Scuola, «tornino gli esami di riparazione»

Marco Sbardella
Di Marco Sbardella

Studenti tremate, tornano gli esami di riparazione. Non è bastato il giro di vite sulla maturità, che ha visto il raddoppio del numero dei bocciati. Il ministro dell'Istruzione, Giuseppe Fioroni, parla di emergenza nel sistema dei debiti formativi: «Di fronte a dati nei quali emerge che il 40% degli studenti italiani ha debiti scolastici negli anni intermedi» e «di fronte al fatto che il 44% dei debiti è in matematica» occorre «una riflessione», ha detto il ministro.
ESAMI DI RIPARAZIONE - «Credo - ha annunciato Fioroni - di dover rimettere mano al ripristino degli esami di riparazione. Non è - ha precisato - uno smantellamento del sistema dei debiti, ma la necessità di avere una certificazione sicura del superamento del debito. I debiti vanno recuperati. C'è la necessità di potenziare i corsi di recupero, ma anche quella di dare la certezza ai ragazzi di poter superare questo debito evitando così che 3 su 4 arrivino alla maturità portando in dote un fardello di lacune. Per questo - ha concluso - si impone una seria riflessione sul ripristino dell'esame di riparazione». Quanto ai tempi il ministro non ha ancora deciso. «Da qui a settembre - si è limitato a dire - avvierò un monitoraggio e poi vedremo».
RECUPERO - «In più investiremo altri 30 milioni- avverte- per fornire risorse idonee alle scuole per poter affrontare il problema del recupero dei debiti nelle classi intermedie delle superiori». Il ministro sostiene che una fetta consistente dei ragazzi non abbia la possibilità di affrontare i corsi di recupero. Secondo le cifre fornite dal Ministero infatti, solo il 60% dei ragazzi oggi ha la possibilità di fare attività di recupero a scuola. E il dato, afferma il ministro, «è sottostimato: secondo noi quasi il 50% dei ragazzi non dispone di questa possibilità».

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta