Esami di recupero al rush finale per 1 ragazzo su 4

 esami di riparazione a settembre

Hanno trascorso l’estate sui libri, per cercare di recuperare quell’insufficienza che non ha consentito la piena promozione a giugno. Ma ora è il momento di tirare le somme e incassare l’ammissione al prossimo anno scolastico. Si stringono i tempi: i prossimi dieci giorni saranno decisivi per oltre un ragazzo su 4. La percentuale dei “rimandati” infatti ammonta al 25,9% a livello nazionale ed entro l'inizio dell'anno scolastico devono superare l'esame di riparazione.

GLI INDEBITATI DEL II ANNO – L’anno scolastico con il maggior numero di debiti formativi è il secondo che, stando ai dati forniti dal Miur sugli ultimi scrutini, vanta questo antipatico primato alzando la media al 27,2%. E’ anche vero però che, al secondo anno, si abbassa la soglia dei bocciati che passa dal 14,5% del primo anno, in cui avviene la vera grande scrematura, all’8,9%. Quindi, conti alla mano, conviene accontentarsi di una o due materie da recuperare.

ESTATE SUI LIBRI PER I TECNICI – Altro che riposo, per migliaia di studenti la pausa estiva è servita per recuperare, o tentare di farlo, quell'insufficienza che proprio non si è riusciti ad evitare durante l'anno. Fortunatamente per i rimandati, la stagione non è stata di quelle caldissime e l'afa non ha infierito sui pomeriggi trascorsi sui libri. Ma quali sono gli indirizzi di studio più propensi a rimandare a settembre? L’indirizzo con il maggior numero di rimandati è quello tecnico che, rispetto alla media del 25,9% alza l’asticella al 29,8%. Con ben 4 punti percentuali in più rispetto alla media degli altri indirizzi. Una tendenza ormai collaudata visto che lo stesso picco era stato registrato anche nell’anno precedente.

SOTTO ESAME SARDEGNA, LOMBARDIA E TOSCANA – Sono queste le regioni d’Italia con maggior numero di studenti rimandati a settembre. La media del 25,9% si impenna vertiginosamente infatti in Sardegna dove raggiunge addirittura il picco del 31,4%. A seguire, quasi a pari merito, la Lombardia che conquista un amaro 28,7% e la Toscana con il 28,4%. Meglio invece la Puglia, con il 19,8%, e l’Umbria con il 22,8%.

Lorena Loiacono

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta