E-book, partiranno a rilento

Cristina Montini
Di Cristina Montini

e-book

A febbraio vi avevamo detto che dal prossimo anno scolastico avreste avuto solo libri in formato elettronico o, almeno, in forma mista, ma il MIUR adesso ridimensiona tutte le attese. Per vedere solo e-book sulla vostra scrivania si dovrà ancora attendere un po’.

LA CIRCOLARE CI AVEVA ILLUSO - Con la circolare ministeriale del 9 febbraio scorso, il Ministero dell’Istruzione aveva stabilito che gli insegnanti, a partire dal prossimo anno scolastico, avrebbero dovuto scegliere esclusivamente testi didattici in formato e-book o, se cartacei, con una versione scaricabile da internet, sia per quelli di nuova che di vecchia adozione. O perlomeno questo era quello che si era intuito.

ULTIME NOVITÀ - Tuttavia la scorsa settimana il MIUR con una nota ha chiarito alcuni punti:
1) i testi scolastici in formato cartaceo, costituiti da due o più volumi e adottati nel decorso o nei decorsi anni scolastici anche per successivi anni di corso, non necessitano del cambio di adozione, in quanto la loro scelta risulta essere stata già effettuata in precedenti anni scolastici;
2) per i testi di nuova adozione, si stabilisce che la sostituzione dei testi esclusivamente cartacei deve avvenire, ove richiesto, con testi in versione mista ovvero, in alternativa, con testi interamente scaricabili da internet.

E-BOOK vs CARTACEO - L’addio al cartaceo ci sarà, ma sarà lento e graduale. Intanto raccontateci le vostre esperienze con gli e-book: li avete acquistati? Li trovate utili? Li preferite ai libri cartacei? Fatevi sentire!

Cosa ne pensate degli e-book?

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta