Sconto sui contributi scolastici se vai bene a scuola

Cristina Montini
Di Cristina Montini

contributi scolastici

Se vai bene a scuola ricevi un premio ovvero un bonus che ti rimborsa le spese di iscrizione, i viaggi d’istruzione e gli altri contributi scolastici. È l’iniziativa portata avanti dall’Istituto tecnico “Planck” di Treviso. Un’idea lodevole nel principio, ma con qualche ombra. Infatti si basa sul presupposto che tutti gli studenti paghino il contributo scolastico, che dovrebbe essere volontario. Ma andiamo con ordine.

SE LA MEDIA E' ALTA RICEVI IL BONUS - Il "Plank" di Treviso quest'anno ha previsto un premio che sarà attribuito agli studenti in base alla media ottenuta in pagella l’estate scorsa: con la media del 7 si ha diritto ad un buono di 15 euro sulle spese scolastiche (pari al 10% del contributo annuale); con la media superiore all’8 il buono è di 45 euro (il 30% delle tasse scolastiche di un anno); per gli studenti promossi con la seconda e terza media migliore dell’istituto il buono sale a 75 euro; lo studente con la media migliore dell’istituto riceverà, oltre al premio “Max Planck”, un buono di 150 euro di buono su future spese scolastiche. Ma non basta un buona media, per ricevere il premio è condizione indispensabile avere anche un voto in condotta non inferiore a 9.

UN PREMIO AI MIGLIORI - “Abbiamo voluto inserire un meccanismo in più per stimolare l'impegno e la responsabilità degli studenti, perché sentano l'importanza di contribuire allo sforzo economico delle loro famiglie. Abbiamo scelto una formula che ci sembrava interessante, e che va al di là del riconoscimento simbolico che abbiamo sempre utilizzato” ha spiegato il dirigente scolastico dell’istituto, Mario Della Ragione.

COME SI PUÒ SPENDERE IN BONUS? - Attraverso questa iniziativa, finalmente, sembra essere riconosciuto il merito dei ragazzi che si impegnano a scuola e che giustamente possono vedere gratificati i loro sforzi. Tuttavia l’idea del Plank ci è sembrata un po’ meno encomiabile se andiamo ad analizzare in che modo può essere speso il premio ricevuto dagli studenti. Il preside della scuola afferma che “Il ragazzo e la sua famiglia potranno scegliere se scalare il buono dalle tasse di iscrizione, da uno dei viaggi di istruzione o da altri costi interni all'istituto”.

VIAGGI D'ISTRUZIONE - Tra “tasse di iscrizione”, “viaggi di istruzione” e “altri costi interni all’istituto”, ci sembra che solo le spese per le gite scolastiche possano rientrare tra le spese che la scuola può rimborsare se volesse “premiare” uno studente. Per i viaggi di istruzione, infatti, la scuola può legittimamente richiedere alle famiglie di contribuire alle spese.

ISCRIZIONE E CONTRIBUTI SCOLASTICI - La tassa d’iscrizione, invece, è un contributo obbligatorio che ogni studente deve pagare in quanto stabilito dalla normativa vigente (art. 200 d.lgs 297/1994) e ci sembra molto strano che una scuola decida di farsene carico. Ma c’è un’altra questione che risulta ancor meno chiara, è quella degli “altri costi interni all’istituto” per i quali si presuppone ci si riferisca ai cosiddetti “contributi scolastici volontari”. In questo caso, sebbene sia lodevole l’idea di dispensarne chi è bravo a scuola, di fatto il bonus previsto non avrebbe senso in quanto si parla di contributi “volontari” appunto e che, quindi, per definizione, le famiglie non sono tenute a pagare a meno che non lo considerino utile. Perciò, se l’intento era quello di “alleggerire” la spesa alle famiglie meno abbienti, bisogna considerare che forse sarebbe bastata la volontarietà del contributo a dispensarli da un pagamento troppo oneroso per le loro tasche. Ma anche se si volesse puntare l’accento sul merito il discorso reggerebbe poco: come potrebbero spendere il contributo i ragazzi che non hanno pagato il contributo volontario e nemmeno sono andati in gita? Oppure si dà per scontato che tutti decidano di pagare il contributo volontario?

Per approfondimenti vai allo Speciale Contributi scolastici

Quest'anno la scuola ti ha chiesto un contributo scolastico?

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta