#IMiei10Libri, Saviano, Ammaniti e D'Avenia i preferiti: ora li vogliamo alla Maturità

leggere

Si sono chiuse lo scorso 1° dicembre le votazioni del concorso #Imiei10libri lanciato dal Miur in occasione del Salone del Libro di Torino, grazie al quale i ragazzi delle scuole medie, superiori e primarie hanno fatto sentire la loro voce in merito alle letture preferite. In particolare, ai ragazzi delle scuole secondarie è stato chiesto di concentrarsi sui titoli italiani pubblicati dal 2000 ad oggi. La classifica non ha riservato sorprese: D'Avenia, Ammaniti e Saviano concentrano i voti di migliaia di studenti. Che sia un segnale da cogliere per il prossimo esame di Maturità?

Viva i contemporanei


Alessandro D'Avenia svetta con il suo "Bianca come il latte, rossa come il sangue", seguito da "Io non ho paura" di Niccolò Ammaniti. Al terzo posto "Gomorra" di Roberto Saviano. Scendendo dal podio, troviamo "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano, "Per questo mi chiamo Giovanni" di Luigi Garlando e "Nel mare ci sono i coccodrilli" di Fabio Geda. Alessandro D'Avenia conquista anche il settimo ed ottavo posto con altri due romanzi, "Ciò che è inferno non è" e "Cose che nessuno sa". In classifica - tra i primi 13 - troviamo anche Massimo Gramellini, Mates, Giacomo Mazziariol ed Elena Ferrante.

Una classifica...da prima prova


Titoli recenti che hanno evidentemente appassionato i giovani lettori e che, secondo un'indagine di Skuola.net svolta su circa 1000 maturandi alla vigilia degli esami di Stato 2016, avrebbero tutto il diritto di entrare tra i brani di prima prova da protagonisti. Il 40% degli intervistati, infatti, avrebbe voluto un autore contemporaneo all'analisi del testo, solitamente - ad eccezione del "caso Magris" del 2013 - appannaggio di "colossi" novecenteschi. Per la precisione, in quell'occasione fu proprio Roberto Saviano - scrittore da podio del concorso - a ricevere più voti da parte dell'utenza di Skuola.net. Per il 31% sarebbe stato l'autore ideale per la traccia d'esame di tipo A. I maturandi scelsero poi Fabio Volo (21%), Niccolò Ammaniti (11%), Andrea Camilleri (10%); e poi Margaret Mazzantini (7%), Stefano Benni (4%) ed Erri De Luca (3%).

Gli adolescenti? Appassionati lettori


Alle votazioni del concorso per le scuole #Imiei10libri, aperte l’1 giugno 2016 e chiuse lo scorso 1 dicembre, hanno partecipato 138.000 classi, per un totale di 3,5 milioni di ragazzi. Nel dettaglio, hanno votato 68.381 classi della primaria e 70.107 della secondaria. Un bel successo che smentisce un falso mito, quello che vuole gli adolescenti lontani dalla lettura. In realtà, come emerso da un'altra indagine di Skuola.net su 3mila studenti - svolta per Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore 2015 - agli adolescenti piace leggere, tanto che ben 2 su 3 chiedevano di dedicare più ore in classe a questa attività. Ovviamente, dando spazio a best seller e libri "generazionali", rinunciando a qualche "mattone" italiano e straniero considerato "indigesto".

Questione di gusti


Il Ministro Stefania Giannini ha commentato i risultati dell’iniziativa con soddisfazione. "Credo che a fare tesoro di questo concorso saranno anche i più grandi, le famiglie e soprattutto gli insegnanti" ha dichiarato il Ministro. "L’alta partecipazione è un segnale positivo: dimostra che, cambiando prospettiva e lasciando ai giovani la parola, la scuola può scoprire una generazione di lettori attenti e intercettare i loro gusti e le loro ambizioni”. E allora, ci chiediamo, la prospettiva cambierà in tempo per la Maturità 2017?

Carla Maria Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta