Colloqui con i prof, tra ansia e panico

periodo di colloqui, come gestire ansia e panico

Tra poco più di una settimana per gli studenti inizieranno le vacanze di Natale. Molti, con la testa, sono già sotto l’albero a scartare i loro regali e altri a stappare bottiglie di spuntante in montagna. Ma c’è un altro evento che incombe sulle teste dei ragazzi impedendo loro di godersi pienamente l’atmosfera natalizia: i colloqui tra insegnanti e genitori.

ANSIA DA COLLOQUIO - Diciamo la verità: per alcuni il momento in cui i genitori vanno a parlare con i prof non costituisce un problema. Per non parlare di chi questo dente se l’è già tolto in questi giorni o di chi l’ha scampata a causa delle proteste studentesche. Ma molti studenti ancora vivono questi giorni in preda all’ansia, presi dal terrore delle reazioni che potrebbero avere mamma e papà di fronte ai giudizi negativi degli insegnanti. La paura dei ragazzi è percepibile dai commenti arrivati in queste ore sulla nostra pagina Facebook come, per esempio scrive un ragazzo: “Aiuto! Mi sa che è meglio se mi metto a cercare un lavoro!”. Ovvio che, come sempre, c’è anche chi cerca di sdrammatizzare la situazione scrivendo: “Credo che i miei andranno in pellegrinaggio da Padre Pio!”.

KEEP CALM AND… GO TO COLLOQUIO - A prescindere dal proprio andamento scolastico, generalmente la maggior parte degli studenti è sempre nervosa quando vede i propri genitori uscire di casa per andare ai colloqui con gli insegnanti, anche chi è sempre andato bene a scuola. In questi casi l’importante è non farsi prendere dal panico e pensare che, qualsiasi sia il giudizio che i prof hanno su di voi, non è poi la fine del mondo. Infatti, non è ancora nemmeno finito il primo quadrimestre e, anche nei casi peggiori, avete tutto il tempo per recuperare. Quindi niente paura e godetevi in tranquillità le imminenti vacanze natalizie.

PREPARATE I VOSTRI GENITORI AL PEGGIO - A questo punto l’unica apprensione che vi è concessa è il pensiero della reazione che potrebbero avere i vostri genitori davanti al prof che elenca le vostre insufficienze. In realtà, anche questa è facilmente gestibile: prendete il coraggio a due mani e parlate con mamma e papà prima che lo facciano i vostri insegnanti. In questo modo loro non arriveranno ai colloquio totalmente impreparati e avranno modo di affrontare i vostri problemi insieme a voi. Magari, inizialmente mette in conto una loro reazione negativa.

PAROLE D’ORDINE: DIALOGO - Infatti, è più che normale che i vostri genitori si arrabbino nel momento in cui li mettete al corrente della vostra triste situazione scolastica. Voi rimanete tranquilli e provate a spiegare loro i motivi del vostro basso rendimento. Parlate con loro dei vostri problemi promettendogli maggiore impegno già da ora e accettate senza protestare le loro eventuali punizioni. Farlo vi permetterà di sembrare delle persone responsabili agli occhi di mamma e papà che, magari, non saranno nemmeno troppo severi. Anzi, avere questo tipo di atteggiamento con loro, li mette con più facilità su un piano di comprensione nei vostri confronti. E chissà che, arrivati al momento dei colloqui, non prendano anche le vostre difese davanti ai prof…

Potrebbero interessarti:
Come comunicare un brutto voto ai genitori
10 buoni motivi per gioire di un brutto voto
Voto ingiusto, che rodimento!

Da te sono già stati fatti i colloqui? Come sono andati?

Daniele Grassucci

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta