Storie di bidelli

Bidelli, o meglio collaboratori scolastici. Figure sempre presenti nella realtà di ogni studente, a volte molto più dei professori: se durante le superiori possono cambiare i prof, in genere loro rimangono sempre al loro posto. Figure mitiche, colonne portanti della scuola, con i quali si instaura un rapporto di amore-odio.

RUOLO - La definizione di collaboratore scolastico fa comprendere quale sia il loro ruolo: dare una mano allo svolgimento delle attività scolastiche. Quindi garantire la pulizia e l'ordine dei locali scolastici, far suonare la campanella, far girare le circolari, aiutare i prof in compiti secondari quali fotocopie di materiale didattico e via dicendo. Insomma utilizzando un linguaggio aziendale, dovrebbero essere una sorta di office manager, ovvero delle persone che, come mansione, hanno quello di far lavorare bene quelli che lavorano in un ufficio. Ma svolgono veramente il loro lavoro? E' quello che si chiede sid_vicious in un post del forum, intitolato proprio "bidelli".

INSODDISFAZIONE - Ne emerge un quadro abbastanza variegato, con storie anche curiose. Molti lamentano una scarsa propensione al lavoro da parte dei bidelli: ore ed ore passate a fare cruciverba (kli e tanti altri...), oppure a guardare male i ragazzi quando creano un po' di disordine (Alef93) comprano qualcosa da mangiare alla macchinetta o vanno al bagno. Come avviene da Marco92, nel Liceo Classico Garibaldi di Palermo, dove i bidelli sono soliti dire a chi acquista alle macchinette: "mi raccomando, non comprate bibite ora che senno' puliamo noi!".
Senza contare la questione fotocopie, come testimonia IPPLALA: "Da noi se gli chiedi se ti fanno una fotocopia, storcono il muso (sul regolamento della scuola c'è scritto che noi alunni non possiamo andare a fare fotocopie ma devono andarci i bidelli). Una volta sono andata dal preside personalmente dicendogli che la bidella non faceva niente e se gli chiedi qualcosa si pure incazza, adesso grazie a me, almeno le bidelle del mio piano, vengono controllate sempre".

La maggior parte di post lasciati dai nostri utenti esprimono l'insoddisfazione per il lavoro svolto dai collaboratori scolastici

...E SODDISFAZIONE - Fortunatamente non ci sono solo lamentele, ma anche parole di apprezzamento per l'operato dei collaboratori scolastici. Qualcuno, infatti, spezza una lancia in loro favore, come paraskeuazo:
"Sinceramente io delle mie nn ho molto da lamentare, che poi poracce, bene o male ci fanno trovare le aule sempre sistemate, e le condizioni nelle quali le lasciamo sn discutibili. Insomma pulire una posto dove ci stanno centinaia di ragazzi che sporcano a morire nn è facile, un po' di comprensione nn guasta..."
Anche Noel si unisce, con una testimonianza più che positiva: "
da noi i collaboratori scolastici assistono gli alunni in caso di malessere,portano le circolari di quà e di la,leggono gli avvisi alla classe,comunicano eventuali sostituzioni di professori,fanno le commissioni per i professori e badano le classi "scoperte"(cioè quando i prof sono assenti e nn c'è nessuno con la classe)
mentre per quanto riguarda le pulizie,da noi vengono quelli dell'impresa di pulizie appunto,che durante il pomeriggio puliscono tutta la scuola..
comunque non mi lamento delle nostre bidelle,sono tutte gentili e simpatiche
"

[newpage]

MA ANCHE MOMENTI DI COMICITA' - Come dicevamo all'inizio dell'articolo, molto spesso i bidelli diventano anche figure mitiche, perché con la loro presenza costante, in alcuni casi, aiutano a vivere meglio la scuola. Insomma, a volte i collaboratori scolastici sono proprio simpatici, come ci racconta lucontheweb : "io ho dei bidelli che nn fanno niente dalla mattina alla sera e poi quando sporchiamo eccessivamente vanno dalla preside e pensate ke una volta alla mattina ci hanno fatto pulire la classe alla prima ora ke figata facevamo un casino inimmaginabile". Divertente anche la testimonianza di Frafri90:Cmq io ho un buon rapporto con loro, ogni giorno mi fanno morire dalle risate!!!
A volte entrano all'improvviso durante l'intervallo nel bagno delle ragazze e vedono nuvole di fumo (non ci sono finestre, e fumano tutte..) e allora si mettono a gridare come delle pazzeeee...ahahah
Oppure una volta, una mia amica ha buttato la cicca di una sigaretta nel cestino del bagno, senza pensare che c'era il sacchettino di plastica...all'improvviso abbiamo sentito le bidelle gridare A FUOCO A FUOCO e correvano per il corridoio ahahaah
Ahhhh..quante cavolate!!!
sono uno spasso anche se non fanno un cavolo
".

Personalmente mi sento di rientrare in questa ultima categoria: alle superiori ho avuto bidelli molto simpatici, disponibili anche se poco avvezzi al lavoro. Ancora oggi, quando li incontriamo fuori dalla scuola, ci riconoscono e ci salutano. Insomma un bell'esempio di umanità.

E voi, cosa ne pensate dei bidelli? Dite la vostra sul forum oppure commentando l'articolo.

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta