Amici: meglio fuori dai banchi!

Nowitzki
Di Nowitzki

AMICIZIA!- L'amicizia? Meglio coltivarla fuori dalle quattro mura scolastiche. Lo rivela un sondaggio svolto da Skuola.net: alla domanda "Hai più amici in classe o fuori?" Ben il 70% degli studenti risponde di avere la propria cerchia di amici lontano da campanella e lavagna, mentre il restante 30% dichiara di aver creato un rapporto molto profondo con i suoi compagni. Un sondaggio votato da oltre 4000 studenti, a conferma che il tema è molto sentito!

LA VITA DI CLASSE - I compagni di classe sono persone che condividono con noi la vita scolastica: scherzi, divertimenti, gite, ma anche lezioni interminabili, la paura per le interrogazioni e le ramanzine dei prof. Quando si passa molto tempo insieme a persone diverse è davvero difficile rimanere amici di tutti. Per questo il risultato del sondaggio non ci sorprende più di tanto: spesso, all'interno della classe, è normale scegliersi un gruppetto di persone affini con le quali instaurare un rapporto di fiducia e di amicizia che ci accompagnerà poi per tutti gli anni di studio! Con le persone che ci sono meno simpatiche invece si cerca di convivere soltanto in maniera superficiale.

LA VITA FUORI DALLA CLASSE - Nella vita extrascolastica invece siamo noi a scegliere chi frequentare: persone che sentiamo a noi affini e che condividono i nostri interessi, le nostre passioni e con cui riusciamo a fare gruppo.
Tra l’altro nel gruppo ci si confronta, si parla e si cresce insieme.
Il gruppo poi, non pretende dei risultati da noi, mentre a scuola siamo divisi tra il dover andare bene e il rimanere amici di tutti e a volte questo ci porta a fare anche delle scelte importanti come ad esempio: è giusto far copiare un amico in difficoltà, anche se va contro le regole?

INDIVIDUALITÀ NEL GRUPPO - Parlando di amicizia, il consiglio fondamentale è quello di non perdere mai la propria identità. Anche in mezzo a un gruppo, bisogna ragionare sempre con la "propria testa" e, in ogni momento, essere pronti a dire di no, se ci viene chiesto di fare qualcosa che va contro la nostra natura.
Non sentitevi mai a disagio se non fate quello che fanno gli altri!
Se voi sarete abbastanza forti da fare le vostre scelte da soli, allora dal vostro gruppo di amici otterrete sempre e solo cose buone. La stessa cosa vale anche a scuola: ricordatevi che i risultati scolastici sono importanti, ma a volte aiutare un amico può essere più importante, a patto che questo non diventi per lui un abitudine e che non vi nuoccia!

EQUILIBRIO- Ricordatevi che la buona via è nel mezzo: coltivate sia le amicizie dentro la scuola sia quelle fuori dalla scuola. Nella vita, infatti, molto spesso sono proprio le persone che ci troviamo di fronte senza averle scelte a riservarci le sorprese più grandi!
Questo, perché le amicizie riservano sempre sia gioie che dolori, è importante così sapere che non bastano solo gli amici per vivere, ma dovete imparare a essere autosufficienti nello studio come nella vita!

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta