Alternanza scuola lavoro: pro e contro secondo chi l'ha svolta

redazione
Di redazione

scuola lavoro pro e contro

L’alternanza scuola lavoro è un progetto grazie al quale tutti gli studenti delle superiori(dal terzo anno in poi) sono tenuti a svolgere un periodo di stage in azienda. Sono tirocini simili a quelli universitari, che hanno l'obiettivo di permettere un primo contatto tra lo studente e il mondo del lavoro. Nei giorni scorsi si sono svolte numerose proteste da parte di chi crede ci sia il rischio che si traduca in uno sfruttamento del lavoro degli studenti. In realtà, lo studente in alternanza non dovrebbe mai essere un lavoratore. Il vero obiettivo è apprendere competenze coerenti con il percorso di studi scelto.
Come in tutte cose nella vita cosi come nell’alternanza ci sono dei pro e dei contro. Parola di chi in alternanza c'è stato: ecco qual è stata la mia esperienza.

I pro

1. L’apprendimento di cose nuove che potrebbero interessarti poiché nella maggior parte dei casi si viene assegnati a strutture coerenti con il tuo indirizzo di studi.
2. L’esperienza: già da questo momento della vita puoi provare a capire ed entrare nella mentalità del mondo del lavoro, traendo solo vantaggi per le tue esperienze future.
3. Favorire l’orientamento dei giovani per valorizzare vocazioni personali, gli interessi, gli stili di apprendimento individuali.
4. Acquistare quelle competenze necessarie a inserirsi nel mercato del lavoro, alternando le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire esperienza “sul campo” e superare il gap "formativo” tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione: uno scollamento che spesso caratterizza il sistema italiano e rende difficile l’inserimento lavorativo una volta terminato il ciclo di studi.

I contro

1. La logistica: a volte le strutture che vengono assegnate agli studenti non sono di facile raggiungimento causando così qualche problema a te e alla tua famiglia.
2. Le strutture: alcune volte le attività non sono coerenti con l' indirizzo di studio. Questo potrebbe portarti a disinteressarti e a non impegnarti a sufficienza.
3. La distribuzione delle ore: le ore dell’alternanza spesso sono distribuite in una sola settimana. Questo vuol dire perdere un' intera settimana scolastica, e - ovviamente - recuperare il programma svolto in quei giorni comporterà un impegno notevole.
4. La non comprensione dei professori: per esperienze personali, ti posso dire che i professori - nonostante tu sia stato tutta la settimana a lavoro - pretendono lo stesso che tu svolga il programma per essere interrogato nei giorni successivi all’attività. Una cosa praticamente impossibile! Con l’esperienza ho capito che i professori non hanno chiaro il concetto che l’alternanza è un dovere non un piacere.

La scuola lavoro dunque è un esperienza che - se fatta bene - è utile e coinvolgente, se fatta male potrebbe causare diversi problemi. Chi ti parla è uno studente come te che sta sperimentando con il tempo questa esperienza!

Federico Ranaglia

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta