Habilis 7403 punti

Il rivestimento del corpo

L'organismo umano, come quello di tutti gli animali, è completamente avvolto all'esterno da un involucro, chiamato tegumento o pelle o cute.
La pelle, che varia in spessore nelle diverse zone del corpo, è resistente ed elastica. In superficie non è liscia, ma presenta dei solchi e delle pieghe. Lo strato superiore della pelle, denominato strato corneo, è ricco di una particolare sostanza, la cheratina, le cui particelle più superficiali si ricambiano frequentemente.
La pelle dell'uomo e dei mammiferi in generale, è rivestita di peli; soltanto nelle balene i meli mancano; nell'armadillo, nel pangolino sono in parte sostituiti da squame. I mammiferi, oltre ai peli, hanno anche altre formazioni annesse alla pelle: unghie, zoccoli, artigli, corna e callosità.
Il rivestimento degli uccelli è costituito da penne e da piume, fatta eccezione per le zampe che sono rivestite di scaglie, e per la bocca che è protetta dal becco.

Il corpo dei rettili è rivestito di scaglie cornee che si rinnovano periodicamente. I coccodrilli e le tartarughe, però, sono provvisti anche di particolari ossificazioni.
Gli anfibi (per esempio, la rana) hanno invece la pelle nuda, ossia priva di peli, di penne e di scaglie.
Il rivestimento dei pesci (per esempio, la carpa) in generale è costituito da scaglie ossee, di forma diversa a seconda della famiglia a cui i pesci appartengono.

Registrati via email