Ominide 8039 punti

Noce

II noce è originario probabilmente della Cina, donde in tempi remoti giunse in Grecia, in Italia e si diffuse in tutta l'Europa. È un bel¬l'albero dalla chioma maestosa. Le sue foglie sono composte di 5-11 foglioline ovali lunghe 6-10 centimetri, di odore balsamico. I fiori maschili (amenti penduli) sono distinti da quel¬li femminili. Il frutto è una drupa il cui mesocarpo carnoso (chiamato mallo) in settembre, a maturazione, si distacca dall'endocarpo, che è legnoso e duro (guscio).
Le noci possono servire come frutti da tavola o per l'estrazione dell'olio: il seme o gheriglio della noce infatti è ricco di olio commestibile. Anche dal mallo e dalle foglie si ottengono sostanze chimiche usate in conceria e in farmacia.
Il legno di noce, di un bel colore bruno, ha il pregio di essere forte e durevole; è quindi molto ricercato per la fabbricazione di mobili pregiati.

Vite

La vite è una pianta indigena dell'Europa. Ha fusto legnoso rampicante munito di cirri e viticci. Presenta granài foglie palmata-lobate. I fiori invece sono piccoli, raccolti in infiorescenze a grappolo, molto profumati; sbocciano a fine maggio. Il frutto è una bacca (acino) che a maturazione assume colore dorato, roseo o nero-violaceo, a seconda della varietà. I semi contenuti negli acini si chiamano vinaccioli. L'uva matura nel mese di settembre.
La vite si adatta alle più svariate qualità di terreni e località: cresce in collina, in montagna ed in pianura. Ha però bisogno di essere curata
razionalmente e difesa dai parassiti (perono-spora e oìdio). Di solito viene moltiplicata per innesto e viene coltivata in filati.
Questa pianta ha grande importanza economica tanto per la produzione delle uve da ta¬vola, quanto per la produzione del vino. Numerosi sono i vitigni (varietà) oggi coltivati nelle diverse regioni d'Italia; i più conosciuti sono un centinaio.
I vini italiani sono rinomati in tutto il mondo. L'Italia anticamente era denominata Enòtria, cioè paese del vino.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email