La Terra viene definito un sistema integrato, ovvero un insieme di componenti con una propria individualità che interagiscono tra di loro attraverso processi chimico-fisico-biologici.

Geologia

Nella litosfera si trovano tutti gli elementi della tavola periodica, ma in percentuali differenti. Circa l’80% è formato da tre elementi: 47% ossigeno, 28% silicio e 8% alluminio, seguiti poi da: 5% ferro, 4% calcio e 3% sodio.

Minerale

Il minerale è un solido cristallino naturale caratterizzato da una formula chimica e da un reticolo cristallino ben definiti. La forma geometrica esterna con cui appare si chiama abito cristallino e corrisponde ad una precisa cella cristallina che si ripete molte volte. Tuttavia, l’abito è influenzato dalle condizioni esterne.
La cristallografia è la scienza ce studia le geometrie ideali cui si possono ricondurre le forme reali dei minerali. Ad esempio, la salgemma (NaCl) ha un reticolo cristallino cubico, in cui si alternano gli ioni.

La tecnica che consente di ricavare informazioni sul tipo di cella cristallina è la diffrazione a raggi x.
I minerali possono essere classificati in base al tipo di legami chimici presenti. Si differenziano quindi in:
• Cristalli ionici, che hanno un legame ionico. Es. salgemma (NaCl), fuorite (CaF2).
• Cristalli covalenti, con legami covalenti. Es. quarzo (SiO2), Diamante\grafite (C)
• Cristalli metallici. Es. oro (Au), argento (Ag), rame (Cu).
• Cristalli molecolari, se tra molecole diverse si instaurano legami di Van dee Waals o a idrogeno. Es. Ghiaccio (H2O)
In funzione delle caratteristiche chimiche, variano quelle fisiche.

Registrati via email