VIP 2446 punti

IL GALLEGGIAMENTO

Tutti abbiamo osservato che i corpi immersi in un liquido o in un gas possono galleggiare o affondare. Un corpo immerso in un fluido galleggia quando ha un peso inferiore alla spinta di Archimede.
Pertanto il galleggiamento di un corpo dipende:
- dal peso specifico del corpo;
-dal volume del fluido spostato.
Consideriamo due cilindretti di diverso materiale, ma di ugual volume, uno di ferro e l'altro di legno, immersi in acqua.
Mentre il ferro affonda, il legno galleggia.
Se però spingiamo il cilindretto di legno verso il basso con un ferro da calza, anche questo viene completamente sommerso.
Entrambi i corpi ricevono così una spinta uguale, in quanto spostano lo stesso volume di liquido. Ma il cilindretto di ferro ha un peso maggiore della spinta di Archimede, quindi affonda. Viceversa quello di legno, con un peso minore della spinta di Archimede, lasciato libero, viene spinto verso l'alto e galleggia, sporgendo in parte sopra il pelo dell'acqua.

Si può inoltre osservare che la parte di cilindretto di legno immersa sposta un volume d'acqua che ha il peso pari a quello della parte immersa.
Infatti il corpo che galleggia si dispone in modo tale che la parte sommersa sposta una quantità di liquido pesante quanto il corpo stesso.
A volte osserviamo che corpi formati da materiale con lo stesso peso specifico possono comportarsi diversamente in acqua a seconda della loro forma .

Registrati via email