Ominide 8039 punti

Il cervo d'Europa

Il cervo d'Europa o cervo nobile è un magnifico animale con il corpo snello, alto 1,20-1,40, il cui peso si aggira sui 2-3 quintali. Il pelame nei soggetti giovani è di colore rossastro con macchie bianche che negli adulti scompaiono.
Il maschio ha la testa sormontata da due maestose corna che sono piene e sono costituite da sostanza ossea, e non cornea, come nei bocini. Tali corna hanno anche la particolarità di essere ramificate come i rami di un albero e di avere ogni anno in autunno per poi rispuntare a fine inverno e crescere fino a raggiungere il loro massimo sviluppo in luglio; ogni anno il numero di rami aumenta di qualche unità. Queste corna poderose servono da ami di offesa e di difesa.
Grazie agli arti sottili e robusti, il cervo è velocissimo nella corsa e può spiccare balzi di oltre due metri di altezza e di 5-6 metri di lunghezza. Nè va dimenticati che il cervo è un ottimo nuotatore.

Abita i boschi e le foreste dell'Europa e dell'Asia sud-occidentale. In Italia vive protetto nel Parco Nazionale dello Stelvio. (Questo parco nazionale, istituito nel 1935, ospita attualmente circa 700 cervi, 3.000 caprioli, 750 camosci e 80 stambecchi).
Il cervo ha abitudini notturne. Trascorre la giornata riposando nel folto della foresta; all'imbrunire esce a pascolare. Si nutre di erbe, di germogli, di foglie, di barbabietole, di frumento e di avena ancora versi, recando talvolta danni alle coltura agricole.
In maggio-giugno la femmina partorisce 1-2 cerbiatti che poi allatta e cura per tutta l'estate con grande sollecitudine. La vita media del cervo è di circa venti anni.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email