10 dritte di sopravvivenza anti-disperazione per chi è stato lasciato durante le feste

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

lasciarsi a Natale

Come in ogni cosa, fatto o evento della vita, anche nel lasciarsi sotto le feste esistono due modi di vedere il bicchiere. Se lo vedrai mezzo vuoto, resterai per l'intero periodo tristemente attaccato allo smartphone nel buio della tua cameretta, guardando gli aggiornamenti Instagram del tuo (ormai) ex che festeggia e sbevazza senza sosta, affiancato da un carretto di cubiste scosciate e ballerini di flamenco dal bicipite gonfio a dismisura. Se lo vedrai mezzo pieno, potresti essere tu il fortunato accompagnatore di splendide ragazze e/o fantastici ragazzi pronti a fare fiesta, godendo in pieno il piacere di tombole, panettone e party di Capodanno. Insomma, essere lasciati sotto le feste è tra le cose più angoscianti per un cuore innamorato. Tuttavia, se applicherai alcune piccole e semplici regole, che ti propongo dall'alto della mia esperienza in due di picche, questo potrebbe essere un periodo positivo, l'autostrada verso la salvezza, un volo verso la libertà.

Perché ricorda, il fondo del baratro prima o poi arriva sempre (si spera), e a quel punto tu non potrai fare altro che correre verso una nuova vita. Senza avere tra i piedi quel XXXXXX del tuo ex che ti ha mollato (imperdonabile!) proprio durante le feste.

10. Spegni quello smartphone


Sì, potrebbe richiamarti. Sì, potrebbe tornare sui suoi passi. Sì, ogni minuto potrebbe essere quello giusto per ricevere un suo messaggino o una sua notifica. Ma se lo facesse, lo verresti a sapere comunque, anche senza restare tutto il tempo ad aspettare. E se non lo facesse mai? Sai quante cose ti stai perdendo nel frattempo?

9. Spegni quello smartphone #2


Se non lo avessi capito, ti sto consigliando di prenderti un po' di tempo, libero dal fantasma dell'ex. Non è necessario fargli gli auguri di Natale, neanche quelli di Capodanno. Perché scrivere al tuo ex? Per tornare a sprofondare? Non lo convincerai a tornare insieme mandandogli messaggini strappalacrime: sa perfettamente di poterti contattare quando e come vuole. Chiediti piuttosto: perché non lo sta facendo?

8. Spegni quello smartphone #3


La notte, si esce o si dorme. Sei in vacanza, puoi godertela stando un po' di più con gli amici. Ma se dovessi decidere di dormire, non tenere lo smartphone acceso perché "non si sa mai si dovesse far sentire", oppure perché ti ha detto che "magari ti richiama". Passeresti solo un'altra notte in bianco a pensare e deprimerti. Tu, la notte, dormi: non aspetti né pensi. Ti riposi e stai sereno, contando le pecorelle. Consiglio plus: prima di addormentarti, pensa al tuo idolo del cinema o a quella bella ragazza che hai incontrato al bar, ti aiuterà.

7. Non seguirlo


Devo essere piuttosto chiara: questi consigli ti porteranno alla libertà. Ma devi volerlo fortemente. Devi essere disposto a mollare la presa. Quindi, secondo me non dovresti né eliminarlo né bloccarlo sui social: tu sei superiore e non ti serve arrivare a tanto. Semplicemente, nascondilo. Occhio non vede, cuore non duole. Ma esci dai gruppi WhatsApp dove siete insieme, se puoi. Se non puoi, togli le notifiche: ogni suo messaggio sarà un colpo al cuore. Soprattutto se (e probabilmente così sarà) non è indirizzato a te.

6. Non seguirlo #2


Vale anche per feste e uscite varie. Sarai tentato di incontrarlo/a, magari per caso, in un locale o a casa di un amico. Vorrai informarti su dove passerà il Capodanno, per farti trovare casualmente lì. La faccenda si complica se avete amici in comune, e siete invitati alla stessa festa. Magari proprio quella a cui dovevate partecipare come coppia. Nisba, niente da fare: tu non andrai dove c'è anche il tuo ex. I tuoi amici capiranno. La percentuale che torni con te (in maniera stabile) proprio a Capodanno sono bassissime: anche se avesse un minimo ripensamento, potrebbe riaprire vecchie ferite per poi tornare a una situazione complicata. Non hai niente da fare? Meglio una tombolata con la nonna di una serata con lui. Sei a buon punto: vuoi proprio ricominciare a disperarti?

5. Viziati


La parola d'ordine è: io, io e solo io. Ti va di spendere i soldi che avevi messo da parte per il suo regalo di Natale in un biglietto aereo last minute? Fallo. Vuoi renderti irreperibile per giorni dedicandoti al tuo hobby? Quale migliore occasione. Vuoi mangiare una torta gigante senza pensare alla dieta? C'è sempre tempo per prepararsi alla prova costume. Fai solo quello che ti va, non cedere a nessun compromesso e non giudicarti. Sei in "convalescenza" e tutto ti è concesso. Fatti solo guidare dal cuore: se qualcosa lo fa stare bene (e bene non vuol dire tornare dall'ex: ti ha lasciato e ti farà solo male!), accontentalo.

4. Non cercare di sapere


La gelosia è veramente la ciliegina avvelenata su una torta indigesta. Già è difficile tornare ad essere single sotto le feste, ma ossessionarti alla ricerca di prove e/o testimonianze di eventuali cotte e tradimenti del tuo ex può definitivamente ritardare la tua guarigione e peggiorare la situazione. Certo, è possibile che un amico ti venga a dire che il tuo ex si sta "divertendo" con qualcun altro, o addirittura potrebbe essere proprio lui a confessartelo. In questo caso, non puoi farci niente. Ma vale la regola di prima. Molla la presa: non serve a nulla sapere o vedere cosa fa insieme al suo nuovo amore.

3. Prenditi cura di te


Ora che siamo d'accordo sul fatto che non avrai alcun contatto con il tuo ex, né reale né virtuale, siamo a buon punto. Quando riuscirai a passare un po' di tempo lontano da lui (lontano dagli occhi lontano dal cuore, ricorda!), e ti sarai viziato a sufficienza, potrai tornare a splendere. Conosci persone e cose, migliora te stesso: palestra, alimentazione sana, parrucchiere/barbiere, un po' di shopping, nuovi amici. Leggi un bel libro, informati. Ti guarderai allo specchio e ti piacerai un sacco. Sarai anche fisicamente più bello. Ti dirai: ma chi era quello scemo che fino a qualche giorno fa piangeva per quel XXXXX dell'ex?

2. Esci e flirta


Restare a casa non è contemplabile. Sei un vero e proprio single, ora: e come single, puoi uscire senza impegno e frequentare chi vuoi. Esci con gli amici, esci con un una nuova conoscenza. Anche se credi che non sboccerà l'amore, sii aperto a tutte le novità. In fin dei conti, non tutte le frequentazioni devono portare necessariamente al fidanzamento. Un flirt è divertente, curativo e poco impegnativo. E chissà che, invece, non ne nasca una bella amicizia? Una cosa è sicura: più sei socievole e positivo, più sei desiderabile. E più sei desiderabile per qualcuno, più tutti gli altri intorno ti troveranno attraente, e così via...

1. No alla minestra riscaldata


Devi capire una cosa molto importante: questa è l'occasione della tua rinascita. Se riuscirai a reagire come ti ho consigliato, diventerai una persona nuova, più bella. Come un bruco che si trasforma in farfalla. E quindi, potrebbe succedere che "qualcuno", a quel punto, possa tornare a romperti le uova nel paniere. Il tuo famigerato ex, proprio lui: oppure, l'ex prima dell'ex, o l'ex prima dell'ex prima dell'ex. Ricordati sempre che, per lasciarsi, c'è sempre un buon motivo. E i buoni motivi non scompaiono dal giorno alla notte. Ma poi, sei davvero sicuro di voler tornare a vecchie dinamiche, vecchi problemi? Si sa, l'amore vince sempre. Ma l'amore nuovo vince di più.

Carla Maria Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta